Buon film / 13 Ottobre 2017 in The Birth of a Nation - Il risveglio di un popolo

Il film, che segna l’esordio alla regia di un lungometraggio per Nate Parker, racconta la vita dello schiavo Nat Turner (Nate Parker stesso). Il ragazzo lavora in una piantagione di cotone, trattato in modo, almeno all’inizio, quasi dignitoso dai padroni (il suo padrone diretto è Samuel Turner, interpretato da Armie Hammer). Lo schiavo è anche un religioso, infatti è il predicatore della comunità di schiavi neri nella piantagione. Le cose procedono senza grosse novità, con lui che fa comprare al padrone una bella schiava che poi sposa e dalla quale ha un figlio. Un giorno però il prete locale convince Samuel a portare la voce di Dio in altre piantagioni, dove gli schiavi sono tratti in condizioni decisamente peggiori (ci sono a tal proposito un paio di scene abbastanza forti, una soprattutto). Nat via via prenderà sempre più consapevolezza del modo nel quale i suoi fratelli sono trattati e, colpito anche dal dramma della moglie stuprata da alcuni bianchi, e dal mutato cambiamento del padrone nei suoi confronti, troverà la forza di guidare una ribellione di schiavi destinata a finire nel dramma in pochi giorni. Tuttavia, lascerà un seguito, con l’atto di quest’uomo che va assolutamente conosciuto. Un film niente male, magari non è epico o perfetto, ma tratta una storia vera, tragica e importante da conoscere. Un po’ fiacco all’inizio, si riprende molto bene con l’andare avanti del film. Buono il cast, molto pesanti, come detto, alcune scene. Un film sicuramente da vedere per gli appassionati di storia e, nella fattispecie, di quella dei neri d’America. Interessante anche la scelta del titolo, un chiaro riferimento al film del 1915 di Griffith dello stesso nome, che è sicuramente un caposaldo del cinema, ma è anche un film -sicuramente anche inevitabile figlio delle idee dell’epoca- che trasmette un messaggio negativo nei confronti dei neri, andando a rendere invece onore al KKK; qui invece, le cose sono, giustamente, ben diverse.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext