2014

Babadook

/ 20146.5313 voti
Babadook
Babadook

Il piccolo Sam è convinto che nella sua casa si aggirino inquietanti creature. La lettura di uno strano libro illustrato, Mr. Babadook, accresce le sue ansie al punto che anche sua madre si convince che nella loro casa ci sia qualcosa che non va.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Babadook
Attori principali: Essie DavisNoah WisemanHayley McElhinneyDaniel HenshallBarbara WestBenjamin Winspear, Cathy Adamek, Craig Behenna, Adam Morgan, Peta Shannon, Hachi, Tim Purcell, Chloe Hurn, Pippa Wanganeen, Michelle Nightingale, Tony Mack, Carmel Johnson, Michael Gilmour, Craig McArdle, Jacquy Phillips, Terence Crawford, Tiffany Lyndall-Knight, Lucy Hong, Sophie Riggs, John Maurice, Stephen Sheehan, Alicia Zorkovic, Bridget Walters, Lotte Crawford, Chris Roberts, Annie Batten, India Zorkovic, Isla Zorkovic, Charlie Crabtree, Ethan Grabis, Sophie Allan
Regia: Jennifer Kent
Sceneggiatura/Autore: Jennifer Kent
Colonna sonora: Jed Kurzel
Fotografia: Radek Ładczuk
Costumi: Heather Wallace
Produttore: Kristina Ceyton, Kristian Moliere
Produzione: Canada, Australia
Genere: Horror
Genere:
Durata: 94 minuti

Il Solito Specchietto / 4 Gennaio 2016 in Babadook

Prendete due visi inquietanti, a turno fateli andar di matto, metteteci qualche effetto sonoro azzeccato e una decifrabilissima metafora spicciola ed ecco la formula per far prendere sul serio il giochino più vecchio e banale del mondo.

Buon esordio registico / 21 Novembre 2015 in Babadook

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

FINALMENTE ho visto questo tanto osannato Babadook! Devo dire però che, pur non essendo un brutto film, mi aspettavo di più!
Il fulcro del film ed il fatto di combattere i propri demoni interiori mi sta benissimo, anzi è un’idea non banale e poco sfruttata dai film horror moderni.
L’attrice che interpreta il ruolo della madre che si inabissa in un vortice di follia

(Essie Davis) è bravissima e credibile, la vedremo sicuramente in altri ruoli simili in futuro. Solo io ho notato una forte somiglianza a Mia Farrow?
Il bambino l’ho odiato dal primo istante! Se la madre aveva già problemi psichiatrici di suo questo piccoletto di sicuro non la poteva aiutare… anzi! Ma poi dico, cosa deve fare questo bambino prima di portarlo dallo psichiatra? Uccidere a fucilate la vicina di casa? Non so.. !

La prima parte è abbastanza noiosa, dopo il film prende la sua strada e riesce ad interessare, ma mai a far davvero paura. Vero è che la regista non usa i soliti picchi di volume per impaurire gratuitamente, ma se non vuoi farlo… sostituiscili con qualcosa che faccia paura o che mi metta ansia, sto sempre guardando un film horror, non un drammone strappalacrime!
Il “personaggio” di Babadook è interessante, anche se è la solita presenza demoniaca di cui abbiamo fatto il pieno negli anni 2000, ma le sue manifestazioni A MIO PARERE sono troppo blande per spaventare sul serio un navigato spettatore di film horror. Il finale è di facile comprensione e ci può stare, anche se risulta un po’ grottesco per un film che per un’ora e mezza ha avuto lo scopo di terrorizzarti, non stiamo mica vedendo “Beetlejuice”!

Darei un 6.7/ 6.8. Ma arrotondiamo a 7. Come film d’esordio non è male!

Leggi tutto

Chi ha paura dell’uomo nero? / 2 Novembre 2015 in Babadook

Un horror particolare, ricco di rimandi ad altre opere (Shining, in primis) e molto apprezzabile nelle scenografie tetre e claustrofobiche. Il tema portante è oramai classico: quello della solitudine e della nevrosi che portano inevitabilmente alla pazzia che è incarnata, appunto, proprio dal sinistro “Mister Babadook). Se c’è una cosa che non ho proprio sopportato è il bambino, isterico e paranoico fino alla nausea. Alla fine ho sperato che Babadook se lo portasse via 😀 .

Leggi tutto

Non malissimo, ma mi aspettavo qualcosa di più / 16 Ottobre 2015 in Babadook

Che dire, mi aspettavo qualcosa di più. Film cosi’ cosi’, una favola gotica con ambientazione casalinga tecnicamente molto ben fatta, una sceneggiatura davvero ben curata, una regia, quella dell’australiana Jennifer Kent, che omaggia i piu’ grandi classici dell’horror (“Amityville”, “L’esorcista”, “Poltergeist”, ma anche “Shining” e “Sinister”), ma il tutto e’ confezionato come un horror moderno con trovate davvero assurde(come il finale) e con situazioni ripetitive che alla fine stancano.
Tutto sommato e’ un buon film, inquietante quanto basta, ma di certo non quella rivelazione(e soprattutto quel capolavoro) di cui molti parlano.
Molto brava l’attrice protagonista, Essie Davis.

Leggi tutto

Finalmente un horror recente decente! / 20 Agosto 2015 in Babadook

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Film con rimandi e citazioni più o meno voluti a Bava, a Shining (…voglio spaccarti la testa…), Poltergaist, Nightmare, ai recenti Insidious e Dark Skies e nel tema del Babau anche il pessimo Boogeyman.
Ma qui il tutto è arricchito da altri livelli di lettura e una rappresentazione davvero realistica della protagonista, una vedova stressata, profondamente sola (emblematica la scena della masturbazione), con un figlio problematico e tanta voglia di amore e di riposare (il regista è una donna, ho letto, forse c’entra qualcosa questo particolare).
Ad un certo punto ho pensato che non esistesse nessun Babau, che la madre fosse semplicemente impazzita sotto il peso della propria vita. Il finale è inusuale, da un momento all’altro mi aspettavo che rispuntasse fuori il Babadook ad inghiottire tutti, madre e figlio, ed invece… ed invece non posso dire di aver ben compreso cosa sia successo… che cosa ha sconfitto l’uomo nero, se sconfitto è stato?
Uno dei pochi film horror che mi ha messo addosso tensione vera.
Il bambino inizialmente è insopportabile, faceva venire voglia di darlo in pasto al Babadook da subito, poi pian piano si impara a provare tenerezza per lui

Leggi tutto