Recensione su Tess

/ 19796.738 voti

POVERA TESS / 27 Luglio 2017 in Tess

La dolorosa storia di Tess, una sventurata giovane donna, che non trova la sua collocazione nel mondo e che si dilania per colpe che non ha.
Tess viene costantemente rimbalzata dalla povera gente e dalla aristocrazia, perché etichettata come poco di buono, quando in realtà è solo vittima delle circostanze avverse. L’unica colpa vera di Tess è quella di essere passiva alle avversità e di farsene carico senza reazioni.

Polanski attribuisce a tutti i personaggi la responsabilità di quello che sono. Il senso di colpa è il tema principale e fondamentalmente affligge tutti i personaggi principali.

Nastassja Kinski mi ha fatto letteralmente innamorare (la più bella bocca mai vista su schermo). Perfetta nel suo ruolo, incarna la bellezza fiorente e timida, sensuale ed innocente.

Sicuramente tra i migliori film in costume mai concepiti con una fotografia di pregio e scenografie ricchissime…tre reparti giustamente ricompensati con l’oscar. L’eccessiva lunghezza è forse ciò che tiene lontano il grande pubblico da questo piccolo (ma neanche troppo) capolavoro drammatico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext