21 Recensioni su

TED

/ 20125.6561 voti

promosso / 2 Dicembre 2021 in TED

mi è piaciuto, irriverente al punto giusto e con Flash Gordon in persona.. mitico !

Tanto fumo / 18 Gennaio 2018 in TED

I Griffin mi piacciono un bé, American Dad non particolarmente, Ted mi ha annoiato.
Film troppo lungo, troppo prevedibile, troppo simile (ma con meno cattiveria) ai citati lavori di Seth MacFarlane. Tanto fumo (in molti sensi) e poco arrosto.
Ho riso diverse volte, sì, ma… niente di serio.

I love TED / 14 Novembre 2015 in TED

Bello,bello, bravo Seth! Come sempre non delude le mie aspettative. Ted è esilarante ed il film scorre tranquillamente, risata dopo risata. Ci sono state anche parti dove stavo versando una lacrimuccia :). PROMOSSO!

Simpatico e irriverente! 6,5 / 2 Novembre 2014 in TED

Supera di un pò la sufficienza la commedia americana di McFarlane, noto in Italia come la voce di Peter Griffin. Un divertimento nuovo, azzardato e un pò volgare, ma che piace e diverte. Wahlberg in un ruolo che non è per lui, ma ci piace. 6,5

21 Ottobre 2014 in TED

Atipica, simpatica e spiazzante commedia americana che prende uno dei più amati miti americani, l’orsetto Teddy Bear e lo modifica radicalmente facendogli assumere le fattezze di un “bad-Teddy”, un orsetto sboccato, incurante delle regole, lontanissimo dall’essere “political-correct”, l’amico immaginario di cui ogni bambino avrebbe bisogno per affrontare quel duro ostacolo del passaggio dall’adolescenza all’età matura. La critica contro la società americana è ferocissima, l’analisi delle difficoltà che ognuno di noi incontra nell’abbandonare la spensieratezza della fanciullezza per entrare nel difficile, caotico e problematico mondo adulto anche e l’orsetto Ted, il vero protagonista della storia, incarna alla perfezione questi due aspetti, egli rappresenta la nostra coscienza, il faro a cui ci aggrappiamo quando non sappiamo affrontare la vita, l’essere che vorremmo sempre al nostro fianco e sul quale fare da “scarica-barile” dei nostri problemi e delle nostre responasbilità. Sicuramente in alcuni passaggi si esagera, ma si viene ripagati alla fine con un finale quasi poetico. Ted è semplicemente perfetto nella sua animazione ed espressività, semplicemente delizioso nei suoi pregi e, perchè no, anche nei suoi difetti.

Leggi tutto

Il tuo orsacchiotto, il tuo migliore amico / 15 Agosto 2014 in TED

Non che questo film non sia carino e non mi abbia fatta scompisciare dalle risate, ma diciamo che l’ho visto più come una classica americanata utile per passare due ore di puro intrattenimento, anziché come un film degno di essere ricordato. Il protagonista è forse proprio questo orsacchiotto (che definirei in ogni modo tranne che dolce), Ted, il quale dopo 27 anni trascorsi col suo padrone John, è sempre deciso a mantenere la promessa fatta da bambini: rimanere ‘rimbombamici’ per sempre. Quest’ultimo però si avvicina al quarto anniversario di fidanzamento con la sua ragazza Lori, la quale comincia a desiderare un po’ più di privacy e ‘solitudine’. E’ a questo punto che John si trova di fronte alla scelta che gli potrebbe cambiare la vita: cosa è meglio, passare una vita felice con Lori, o accettare il fatto che lui e Ted non potrebbero mai arrivare a separarsi? Inoltre, questi non sembra aiutarlo molto: nonostante la sua simpatia nei confronti dell’orso, John deve ammettere che egli non fa niente per farsi benvolere dalla ragazza. Panni sporchi, serate ad ubriacarsi con escort e parolacce messe lì a caso lo portano infine ad una scelta decisiva. Ma può essere la scelta di un uomo di 35 anni, abituato sin da piccolo a convivere con un orso, una scelta definitiva? Tra comicità talvolta anche volgare e sregolatezza, si trascorrono due ore di risate e battute no-stop. Consigliato a chi per una sera desidera concedersi un paio d’ore in pieno relax.

Leggi tutto

13 Dicembre 2013 in TED

Spassoso e ben scritto, questo film dello sceneggiatore dei Griffin ribalta in modo molto divertente il mito dell’orsacchiotto tenero facendolo crescere nella nostra società. Ma pecca di un finale poco coraggioso.

6 Giugno 2013 in TED

Solitario e impopolare, il cui unico amico è un orsacchiotto di peluche, a 8 anni John Bennet esprime il desiderio che il suo pupazzo possa parlare, desiderio che viene esaudito e farà iniziare un’amicizia tra il bambino e Ted, amicizia che continua fino all’età adulta, nella quale i due sono ancora inseparabili, fino al momento in cui John deve scegliere tra l’amico e la fidanzata Lori che, esausta della situazione, gli lancia un ultimatum.

Essendo il regista il creatore de I Griffin, null’altro ci si aspetta che scorrettezze, satira e poca educazione, anche se, a differenza della serie animata, qui è tutto molto controllato e nulla sopra le righe. Sì, Ted è un animaletto all’apparenza tenero e dolce, che in realtà è malato di sesso, fuma e beve sopra ogni limite, ci regala battute e gag esilaranti, ma ci si aspettava di più, troppe aspettative e troppe delusioni. Quello si era presentato come un film “adatto ad un pubblico adulto”, è più un film per famiglie, divertente, ma non sopra le righe.

Leggi tutto

30 Marzo 2013 in TED

Premesso che stiamo parlando di un film abominevolmente demenziale, c’é da dire che alcune scene mi han fatto sbellicare dalle risa, in modo direttamente proporzionale alla percentuale di sconfinamento nel politically uncorrect.
Ciò detto, il film non è altro che un’invenzione (quella dell’orsacchiotto di peluche sboccato, sessualmente emancipato, alcoolizzato e drogato) applicata alla storia idealtipica dell’eterno peter pan, di per sé alquanto noiosa.
Qualche sprazzo di regia innovativa, come ad esempio nella scena della scazzottata tra John e Ted. A parte ciò, forse é meglio che Seth MacFarlane torni ad occuparsi dei Griffin.

Leggi tutto

28 Marzo 2013 in TED

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ted è l’orsacchiotto di pezza che quasi tutti hanno avuto; beh, il mio è bianco, name’s Baloo e sta ancora ai piedi del mio letto. A meno che non sia andato a peripatetiche pure lui. Comunque, Ted è uno di questi orsacchiotti pacioccotti che ha preso vita, è diventato una star ed è cresciuto insieme al bambino il cui desiderio lo ha fatto, uhm, accendere. I due passano la vita a farsi canne a party idioti, perché sono idioti. O americani medi? Il problema è che John, un mai così imbolsito, proprio mentalmente dico, Mark Wahlberg ha, e non si sa perché, una fidanzata che si chiama Lori, e che è la più gnocca della terra, Mila Kunis (che ancora me la ricordo nel Cigno nero, yum). Lui è scemo e continua a prometterle che crescerà e poi fa le stesse belinate, lei… beh se sta con lui pure lei è scema.
Il creatore di Family Guy e American Dad porta al cinema uno strano miscuglio non animato (in effetti piuttosto inerte) dei due cartoni. E il risultato ci perde in tutti i sensi. John è stupido come Peter Griffith, Ted è un misto del cane e dell’alieno del Dad, e il tutto comunque non funge, troppo lungo per essere divertente, d’abord. Poi proprio nel senso che non fa ridere, che le gag sessuali sono noiose perché, maddai, ancora le gag sessuali -.- vabbè, le gag cattive non son cattive abbastanza e così via. Io ho riso solo per l’idolatria di Flash Gordon, ma solo perché mi sono letto tutto Flash Gordon, e visto il film, e ho i Queen che cantano “Flash! AHAAAAAAAAAA! King of the impossible!” e coglievo le citazioni, e insomma, dire “death to Ming”, per quanto oggi sia razzistissimo, per me ancora rocks. Che poi io A-D-O-R-O le cinesi. Ecco, tutto il resto mbah.

Leggi tutto

1 Marzo 2013 in TED

Bah. Devo essere sincero, ho iniziato a vederlo con parecchie aspettative, vuoi per la presenza di Wahlberg, vuoi perché scritto dagli ideatori de “I Griffin” che per me sono una sorta di Vangelo, vuoi per i vari trailers in giro. Non è bruTTISSImo, ma nemmeno un film su cui spendere i soldi per il biglietto del cinema. Alcune belle battute, altre mooolto banali e prevedibili, il pupazzone è davvero una bella idea, computer grafica fatta da Dio, ma il risultato finale non è eclatante.

Leggi tutto

28 Gennaio 2013 in TED

E’ una cazzata? Certo.
E’ demenziale? Sicuro
E’ la solita storiella vista e rivista? Ovvio
Ma chissenefrega, mi ha fatto ridere e quel cavolo di orsacchiotto è un personaggio simpaticissimo…

Senza Voto ! / 19 Gennaio 2013 in TED

Ormai rinuncio a comprendere la comicità demenziale dei film come questo.

Di orsi e di letargo / 29 Novembre 2012 in TED

Un film talmente divertente che dopo venti minuti mi sono addormentato. Profondamente.

4 Novembre 2012 in TED

non fa ridere!!

Piacevole sorpresa! / 26 Ottobre 2012 in TED

Forse a causa del trailer, ritenevo Ted un’americanata volgare e infantile.
Nonostante in alcuni tratti sia comunque troppo eccessivo in un lato e nell’altro, la commedia è piacevole, complici un paio di trovate divertenti.
Non parlo ovviamente della “canzone del temporale” che, sono certo, i miei amici microcefali mi spammeranno in bacheca di Facebook per il prossimo mese.

Leggi tutto

11 Ottobre 2012 in TED

Troppo divertente…la canzone del tuono e altri episodi sono troppo buffi!!! L’orsacchiotto è irriverente e sboccacciato ma davvero ci si fanno due risate. 7 e mezzo.

Magari un orsacchiotto così… / 10 Ottobre 2012 in TED

Tante volte prendi sotto gamba un film che invece ti sorporende. Certe volte negativamente mentre in questo in caso positivamente. Un ragazzo solo senza amici riceve per Natale un orsacchiotto. Talmente tanto contento del regalo che esprime un desiderio che si possa animare per rimanere insieme per sempre. E ovviamente si esaudisce. Da qui si pensa ad un film alquanto banale ma invece così non è. Il ragazzo cresce e anche l’orsacchiotto (non nelle dimensioni ma nel carattere, cosa peggiore direi). Da li una serie di situazioni e battute decisamente azzecchate. Molto carina è la scena della scazzotata tra i due, irreale ma folle. Poi Ted doppiato con la stessa voce di Peter Griffin è uno spettacolo (per chi lo conosce e lo ama…).
Da vedere, risate assicurate. 🙂

Leggi tutto

8 Ottobre 2012 in TED

Dal creatore dei Griffin una commedia simpatica e irriverente. Il protagonista, un buon Mark Wahlberg, da piccolo era un pò solitario; esprime così un innocente desiderio che il suo orsetto di peluche diventi vivo per poter avere almeno un amico. E il desiderio si realizza. Da adulto, continua ad essere un pò irresponsabile, alimentando il “bambino” che c’è in lui grazie soprattutto a Ted, l’orsetto di peluche cresciuto.
Ted assomiglia, x comportamenti, a Paul (l’alieno dell’omonimo film); sboccato (non solo a parole, vedere scena nel supermercato), beve birra e si fa le canne. Con lui accanto, John fatica a crescere e vedrà complicarsi il rapporto con la sua ragazza, la splendida Mila Kunis.
John inoltre è un fan di Flash Gordon (cameo del protagonista del film).
Una divertente commedia non molto adatta a un pubblico di bambini (sconsigliato per le famiglie), simpatica e irriverente.

Leggi tutto

Passiamo oltre / 6 Ottobre 2012 in TED

Film diretto, scritto, interpretato (con la tecnica del motion capture per quanto riguarda il personaggio di Ted) e doppiato (vedi sopra) da Seth MacFarlane, famoso ideatore delle celebri serie animate “Family Guy” (da noi nota come “I Griffin”) e “American Dad”, basate su famiglie imbecilli e comicità politicamente scorretta, che andavano in onda nel primo pomeriggio di Italia 1 orrendamente mutilate per la gioia del MOIGE, moderna versione di Catone il Censore, ma ancor più rompipalle; da ciò derivano sia i pregi (pochi) e i difetti (parecchi) del film. Il primo problema è capire quale dovrebbe essere il tipo di pubblico a cui il film è rivolto: la pellicola è una copia carbone in versione carne e ossa de “I Griffin”, con gag abbastanza divertenti ma ricorrenti, riciclate e già stranote agli appassionati di questa serie animata, i quali potrebbero non divertirsi troppo conoscendo appunto l’originale; chi non ha mai seguito questa serie potrebbe trovarsi spiazzato da una comicità politically uncorrect con un orso di pezza al posto di un Sacha Baron Cohen, ad esempio; rimane infine la fascia di chi ha visto qualche puntata del cartone, gli è piaciuto ma non è andato oltre: loro potrebbero gradire il film, ma dubito che siano molto numerosi. Un’altra grande pecca del film è l’incapacità del deus ex machina MacFarlane di dosare i picchi emozionali: passi quando il film è il racconto della coppia buddy buddy uomo-orso con erba, cazzeggio e donnine allegre, ma quando si inizia a fare i seri il film diventa insulso e l’analisi interiore è spessa come il Domopak (per fare un confronto con Matt Groening, a cui MacFarlane sta simpatico come i nigeriani a Borghezio, rivedere le belle puntate de “I Simpson” sulla storia di Maggie con il celebre muro “Do It For Her” e di “Futurama” sulla storia del fratello di Fry o del suo cane). Come già accennato il personaggio di Ted ricalca molto ciò che si vede nel cartoon, mentre per quanto riguarda i primati Mark Wahlberg (nomination all’Oscar per “The Departed” (2006) e recentemente in “Contraband”) interpreta un Peter Pan non molto credibile e un po’ impantanato in un limbo senza sfaccettature. La fidanzata è Mila Kunis, doppiatrice originale di Meg Griffin (tanto per rimanere in famiglia) e coprotagonista de “Il cigno nero” (2010), film che verrà ricordato dalle masse in saecula saeculorum per la scena lesbo tra lei e la Portman (degli altri 100 minuti e passa di film ai non appassionati di cinema non gliene è fregato un tubo, sporcaccioni). Mino Caprio, doppiatore italiano di Peter Griffin, sostituisce MacFarlane in fase di doppiaggio, dando ulteriormente l’impressione di già visto. Qualche situazione divertente e alcune citazioni cinematografiche, ma considerata anche la seconda parte molto debole, obiettivamente troppo poco.

Leggi tutto

Tanto per ridere. / 14 Agosto 2012 in TED

Dall’inizio si sente subito il zampino di seth macfarlane, le musiche e l’atmosfera ricordano molto quelle de I Griffin.
Film divertente, nulla da dire, enjoyable. 😉
Storia non molto impegnativa, un po’ scontato sul finale, ma in fondo e un po’ una favola, e il lieto fine e d’obbligo.
Non male! 🙂
Se amate i Griffin, questo non e da perdere!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.