?>Recensione | Susanna | That’s screwball

Recensione su Susanna

/ 19387.781 voti

That’s screwball / 21 marzo 2017 in Susanna

Siamo al top della screwball comedy vecchio stampo, con una coppia al fulmicotone che ruba la scena. Kate Hepburn è eccezionale, perchè oltre a fare la picchiatella sa anche addolcire il personaggio con una certa naturalezza; si aggiunga il fatto che interpreta alla perfezione l’innamoramento. Su Cary Grant invece confermo le mie riserve quanto alla sua recitazione nella commedia, secondo me calcava troppo la mano anche se qui risulta a tratti innegabilmente simpatico nei panni di un petulante paleontologo.
La storia scritta da Hagar Wilde, co-sceneggiata con Dudley Nichols, è infarcita di situazioni comiche, cose, personaggi e animali totalmente funzionali all’intreccio; ruzzoloni, fughe e scivoloni in stile slapstick del repertorio più classico danno la giusta energia. Viene da pensare che hanno lavorato come dei matti per congegnare ogni trovata di scena, ma che si sono pure divertiti un mondo.

2 commenti

  1. Stefania / 30 novembre 2017

    Oh, pensi che Cary Grant “esagerasse”, nei ruoli brillanti? Sarà che io l’ho sempre visto così autoironico e misurato… Non credo di aver mai notato vere e proprie forzature o cose del genere nelle sue interpretazioni di questo tipo. In questo film, per esempio, di cui -in verità- ho patito un po’ la tiritera notturna nel bosco, ho riso di cuore durante la scena della doccia e del negligé 🙂

    • paolodelventosoest / 1 dicembre 2017

      Ebbene sì, io non ho il mito di Cary Grant 😛 Non mi è piaciuto tanto nemmeno in Sciarada, Arsenico e vecchi merletti… Molto meglio in Intrigo Internazionale, per dirne uno, trovo sia più incisivo nei ruoli “seri”

Lascia un commento

jfb_p_buttontext