Sully

/ 20167.0205 voti
Sully

15 gennaio 2009: il pilota Chesley “Sully” Sullenberger è al comando di un aereo di linea in volo tra New York e Charlotte, quando il velivolo intercetta uno stormo di uccelli che, insinuandosi nei motori dell'apparecchio, ne compromette pericolosamente il funzionamento. Il sangue freddo dell'uomo rappresenta l'unica salvezza per i passeggeri e l'equipaggio dell'aereo.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Sully
Attori principali: Tom HanksAaron EckhartLaura LinneyAnna GunnAutumn ReeserHolt McCallany, Mike O'Malley, Jamey Sheridan, Jerry Ferrara, Molly Hagan, Max Adler, Sam Huntington, Wayne Bastrup, Valerie Mahaffey, Jeff Kober, Chris Bauer, Katie Couric, Michael Rapaport, Vincent Lombardi, Cooper Thornton, Noelle Fink, Doris McCarthy, Purva Bedi, Christopher Curry, Grant Roberts, Graham Sibley, Ann Cusack, Patch Darragh, Shaun Rey, Shane P. Allen, Justin Michael Woods, Tommy McInnis, Kyle Julian Graham, Marc Chouen, Jane Gabbert, Lynn Marocola, Blake Jones, Kamron Leal, Laura Lundy Wheale, Michael Joseph Donlan, Kelly L. Moran, Ashley Austin Morris
Regia: Clint Eastwood
Sceneggiatura/Autore: Todd Komarnicki
Colonna sonora: Christian Jacob
Fotografia: Tom Stern
Costumi: Deborah Hopper, Mitchell Ray Kenney, Natalie Arango
Produttore: Clint Eastwood, Frank Marshall, Bruce Berman, Tim Moore, Allyn Stewart, Kipp Nelson
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Storia, Biografico
Durata: 96 minuti

Il voto sarebbe un 7.5 / 14 Luglio 2018 in Sully

Buon film diretto da Clint Eastwood tratto da una storia vera.
L’inizio vede il comandante Chesley “Sully” Sullenberger (Tom Hanks) a processo per avere eseguito un atterraggio di fortuna sull’Hudson (senza provocare vittime) invece di seguire il “normale” protocollo. Scopriremo poi che l’aereo ha impattato appena dopo il decollo con uno stormo di uccelli che ha mandato fuori uso entrambi i motori.
Dalla parte del pubblico il comandante e il suo copilota Jeff (Aaron Eckhart) sono visti come degli eroi ma l’ente aeronautico lo accusa invece di aver messo a rischio la vita di equipaggio e passeggeri non seguendo il protocollo che gli avrebbe permesso di atterrare in un aeroporto vicino (anche se più che le salute di equipaggio e passeggeri, sembra che la colpa più grave sia aver “perso” l’aereo).
Le fasi del processo si alternano con ricordi e tormenti del comandante, che a un certo punto inizia anche lui a dubitare di avere fatto la cosa giusta.
Bello e intenso su un evento che poteva essere drammatico e che invece grazie alla capacità del comandante Sully ha evitato la tragedia.
Nel resto del cast Laura Linney nei panni della moglie di Sully.

Leggi tutto

Emozionante / 13 Maggio 2017 in Sully

Clint Eastwood racconta, in questo suo ultimo film interamente girato in IMAX, dell’impresa del capitano Chesley “Sully” Sullenberger (Tom Hanks) e del suo copilota (Aaron Eckhart) che, il 15 gennaio del 2009, furono protagonisti di un incredibile ammaraggio sull’Hudson appena dopo la partenza dal LaGuardia di New York, con entrambi i motori k.o. dopo uno scontro a bassissima quota con uno stormo di uccelli. Il film racconta, in modo non lineare, l’incidente, con quegli attimi di tensione ottimamente ricostruiti, la personalità del capitano, e come si pose la gente nei suoi confronti: giustamente considerato eroe dall’opinione pubblica, si ritrovò a dover affrontare la commissione d’inchiesta che lo incolpava di aver fatto una manovra inutile e troppo rischiosa, nonostante avesse di fatto salvato tutti i 155 passeggeri del suo aereo. Con determinazione, Sully ed il suo copilota riusciranno a provare la loro buona fede e la grande capacità di analizzare e risolvere una situazione probabilmente letale. Clint Eastwood è praticamente sempre una garanzia ed anche in questo film, che ci racconta una vera storia, accaduta appena pochi anni fa, riesce a farci appassionare ed emozionare come sa fare lui. Bello non solo il ritratto dell’eroe “Sully”, che dimostra di essere un vero eroe proprio dal suo comportamento, ammettendo di aver fatto semplicemente quello che andava fatto per salvare i passeggeri, ma anche quello della città di New York, capacissima di mettersi subito in azione per salvare gli ammarati del volo dalle freddissime acque del fiume Hudson. Davvero molto bello, Hanks ed Eastwood d’altronde sono sempre una garanzia poi.

Leggi tutto

Le solidissime storie del grande vecchio / 10 Aprile 2017 in Sully

Eastwood alle prese con l’eroe americano, ancora una volta. Tom Hanks di nuovo capitano coraggioso, dopo la magnifica prova in Capt. Phillips di Greengrass. Ci sono molti luoghi comuni in questo film, ma al grande vecchio del cinema gli si perdona tutto; no, non per una sorta di sacrale immunità dovuta a un glorioso passato, ma per la sua inossidabile capacità di costruire (in questo caso con gran dispiego di mezzi) una storia solidissima e di restarci attaccato fino alla fine, tenendo alla briglia l’attenzione dello spettatore. Da segnalare un ottimo Aaron Eckhart nei panni del secondo pilota.

Leggi tutto

Un eroe ritroso / 2 Aprile 2017 in Sully

È un eroe ritroso, quasi involontario, quello che Hanks e Eastwood ci restituiscono in questo bel film, ottimamente interpretato. La pacatezza del protagonista è in efficace contrasto con la drammaticità dell’incidente, che riviviamo due volte (tre, se si conta un sogno leggermente impreciso); anche sapendo come è finita, l’emozione non manca.
Peccato solo per il ritratto fuorviante della commissione d’inchiesta, che nella realtà non è stata affatto inquisitoriale come invece appare nel film. Un effetto delle inclinazioni politiche del regista, un tentativo di identificare nel governo il male, in contrapposizione all’eroe individuale? Non lo so; è in ogni caso un difetto non trascurabile.

Leggi tutto

Bello, però…. / 9 Gennaio 2017 in Sully

Un bel film, drammatico, non noioso, montato bene e un ottima interpretazione di Tom Hanks, perfetta fotocopia del “vero” Capitano Sullenberger.
L’unico cruccio è questo: sopravvalutato. Se la regia (per carità, eccellente!) fosse stata affidata ad un altro regista e ne avesse diretto la STESSA copia, sicuramente non avrebbe avuto tante critiche positive attorno.
Eastwood secondo me sta perdendo mano: qui si butta sul fatto vero e sì, lo dirige per bene, ma stiamo pompando a quest’uomo un pò troppo orgoglio americano!
Ottima, direi, la scelta di concentrare “il fatto” dell’atterraggio verso la fine, perchè se Clint avesse narrato i fatti in ordine cronologico sarebbe stata una palla assurda, cosa successe in “Flight” con Denzel Washington.
Un bel 6.5 credo sia equo.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.