?>Recensione | Sucker Punch | Senza titolo

Recensione su Sucker Punch

/ 20115.7299 voti

4 maggio 2015

Film particolare diretto da Zach Snyder (il regista di 300 ma non solo).
La giovane Babydoll (Emily Browning, vista in Sleeping Beauty) viene rinchiusa dal patrigno in un manicomio. Per sfuggire alla realtà Babydoll si rifugierà in una fantasia in cui l’istituto di igiene mortale diventa un bordello. Qua (su questo “livello di straniamento”) fa la conoscenza di altre ragazze: l’inizialmente diffidente Sweet Pea (Abbie Cornish), la gentile sorella Rocket (Jena Malone), la fragile Blondie (Vanessa Hudgens) e Amber (Jamie Chung).
Ma quando balla, Babydoll si ritrova combattente in un mondo di fantasia dove può costruire il suo piano di fuga.
Assomiglia molto a un videogame, soprattutto in questo punto delle fantasie di Babydoll in cui le varie tappe per la fuga sono livelli del videogioco con la sconfitta del mostro finale. Gli obiettivi della “realtà” sono adattati nella fantasia con nemici che cambiano di livello in livello.
Il film è godibile e guardabile, particolare come l’alterazione della realtà per mascherare le cose orribili che capitano nell’istituto e che sono capitate nel passato di Babydoll.
Nel resto del cast da citare Carla Gugino, la direttrice dell’Istituto, Oscar Isaac il bastardo manipolatore, Scott Glenn il saggio (Colui che guida le ragazze nel piano di fantasia).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext