Spring

/ 20145.618 voti
Spring
Spring

Dopo la morte della madre, il giovane americano Evan (Lou Taylor Pucci) decide d'impulso di partire per l'Italia. Stabilitosi in Puglia, conosce la ricercatrice Louise (Nadia Hilker) e se ne innamora; ma la ragazza nasconde un inquietante segreto...
Lily_Chan ha scritto questa trama

Titolo Originale: Spring
Attori principali: Lou Taylor PucciNadia HilkerNick NevernAugie DukeJeremy GardnerVinny Curran, Holly Hawkins, Vanessa Bednar, Shane Brady, Kenzo Lee, Francesco Carnelutti
Regia: Aaron Moorhead, Justin Benson
Sceneggiatura/Autore: Justin Benson
Colonna sonora: Jimmy LaValle
Fotografia: Aaron Moorhead
Costumi: Veronica Lopez, Laura Cristina Ortiz
Produttore: Justin Benson, David Clarke Lawson Jr., Luca Legnani, Aaron Moorhead, Nate Bolotin, Todd Brown, Fulvio Compagnucci, Nick Spicer, Aram Tertzakian
Produzione: Usa
Genere: Horror, Fantascienza, Romantico
Durata: 109 minuti

CONCILIA IL SONNO MEGLIO DELLA PASSIFLORA / 25 Luglio 2016 in Spring

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un buon plot minato da una sceneggiatura estremamente noiosa e verbosa. L’idea è interessante ma l’esecuzione è tutt’altro che perfetta. La regia è debole e la messa in scena è rabberciata alla bene meglio. Le location sono molto suggestive e rappresentano l’elemento più interessante dell’intera pellicola. La recitazione è modesta ma accettabile. Più il tempo passa più il film si accartoccia tra spiegoni e dialoghi narcotizzanti capaci di annoiare perfino uno in fila all’INPS.
Tralasciando i tubi catodici che infestano la Puglia del 2014, tralasciando i carabinieri che viaggiano sulla macchina della polizia municipale di Polignano a mare, tralasciando tutto quello che non torna…l’aspetto più comico del film è l’americano che fugge dall’immigrazione perché CLANDESTINO…in questo periodo storico è leggermente anacronistico.

Voto: 4,5 ma se durava altri dieci minuti calavo ancora.
Battuta cult: “uno zombie si è fatto d’eroina”

Leggi tutto

Una suggestiva rivistazione della leggenda della bella e la bestia. / 14 Luglio 2016 in Spring

Si può amare un mostro? E il mostro, abituato a non essere amato da nessuno, può imparare ad amare? Sono gli interrogativi di questo affascinante film di Justin Benson che combina alla perfezione horror e romanticismo, raccontando una storia d’amore tormentata senza melensaggini da carie ai denti e da diabete galoppante(i registi della saga di “Twilight” prendessero esempio da questo film di come si fa).
I due protagonisti, interpretati ottimamente da Lou Taylor Pucci e dalla sconosciuta Nadia Hilker, sono due ragazzi comuni nei quali è molto facile identificarsi ed entrare subito in sintonia, due ragazzi che esprimono alla perfezione le gioie e a volte le preoccupazioni di essere una coppia. Inoltre ho trovato molto azzeccate le brevissime sequenze horror che richiamano le opere di Lovercraft e di Herbert George Wells.
L’unica pecca sta in alcuni momenti di noia, soprattutto nella parte iniziale, ma è davvero ben poco rispetto a una pellicola che rivive in modo originale e suggestivo la leggenda della bella e della bestia.
A innalzare il voto le meravigliose location: Polignano a Mare, Roma, Napoli e le rovine di Pompei.

Leggi tutto

10 Marzo 2016 in Spring

Purtroppo alcuni aspetti del film non me lo hanno fatto apprezzare a pieno, come i dialoghi privi di senso e davvero insulsi.
Tuttavia non è un film da scartare completamente, dato che andando avanti nella storia avevo assolutamente voglia di conoscere il finale, un pò scontato si ma pieno di elementi interessanti e piuttosto innovativi.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.