?>Recensione | Spectre | Il peccato originale di Bond

Recensione su Spectre

/ 20156.4168 voti

Il peccato originale di Bond / 15 novembre 2015 in Spectre

I film di 007 così come altri franchise ( vedi Mission Impossible) non sono certo famosi per avere un finale aperto o chissà quale grande poetica nascosta ; tutto ruota sempre sul confronto bene / male con una vittoria del bene in ogni caso . Date queste premesse come si piò valutare un film di James Bond senza cadere nel tranello del mi è piaciuto , non mi è piaciuto ?

Potremmo cominciare confrontando Spectre con il precedente capitolo Skyfall che oltre ad aver fatto mambassa al botteghino è riuscito a ritagliarsi un’immagine , a mio avviso meritata , di blockbuster di qualità tanto che molti critici lo hanno considerato una vera e propria rinascita della serie . Indubbiamente Skyfall ha alzato l’asticella facendo passare in ombra i precedenti film che non brillavano certo per originalità e rappresenta quindi il principale punto di confronto per tutti i film che verranno.
Ma cosa aveva esattamente Skyfall che invece Spectre non ha ? Secondo me la risposta è : un cattivo . Spectre ha tutto quel che serve per un film di James Bond, dalle scene d’azione mozzafiato all’eleganza tipica di 007 ma manca uno dei fulcri su cui ruotano tutti questi film , manca il male , l’antagonista, che deve essere necassariamente affascinante tanto quanto il protagonista per creare l’equilibrio necessario . Guardando Spectre si rimpiange quasi subito la mancanza di Raul Silva , il super cattivo di Skyfall interpratato da Javier Bardem, che aveva dato un senso a tutto il film facendo ridordare molto un altro grandissimo villain dei blockbuster moderni e cioè il Joker del Cavaliere oscuro . Intendiamoci, Spectre un cattivo ce l’ha, ma è quasi la parodia di un cattivo e la scelta di Christoph Waltz come attore non aiuta certo a migliorare la situazione.

Di tutto il film quello che mi è rimasto uscendo dalla sala sono una serie di immagini , da quelle inziali che mostrano il Giorno dei morti in Messico allo splendido panoroma del tramonto su Roma ; per il resto Spectre rimane un classico blockbuster , piacevole da vedere e veloce da dimenticare.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext