Recensione su Capitan Harlock

/ 20136.4145 voti

23 Gennaio 2014

Attendevo moltissimo questo lungometraggio.
Ho amato il cartone e il personaggio quando ero più piccola e l’idea di rivederlo al cinema, con una veste grafica di quel livello, mi elettrizzava.
I primi 15 minuti di film mi hanno lasciata così °_____° tanto era la bellezza di quello che stavo vedendo, dentro di me pensavo che il film sarebbe stato pazzesco. Ma poi le mie attese non sono state ripagate.
Dal punto di vista visivo e tecnico il film è fatto benissimo. La resa dell’Arcadia è eccezionale, per non parlare dei personaggi, delle animazioni…tutto ottimo, non potevo sperare di meglio. Il problema, a mio avviso, è la sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti.
In primo luogo Capitan Harlock è stato relegato a mero comprimario (neanche tanto “primario”) per fare spazio al suo “sosia più giovane”, una scelta che, per come è stata imposta allo spettatore e, soprattutto, sviluppata, secondo me è stata decisamente poco azzeccata. Se, infatti, poteva essere anche originale mostrare un Capitan Harlock stanco e in procinto di concludere il suo viaggio, era necessario sviluppare meglio questa premessa narrativa e non buttarla lì così per poi dimenticarsi totalmente di approfondirla…
Ma il vero problema è la coerenza interna della storia.
Secondo me, infatti, hanno messo troppa carne al fuoco e non hanno saputo gestirla, a discapito della coerenza narrativa.
I continui flashback, che dovrebbero permetterci di approfondire la conoscenza dei personaggi, creando un background delle loro azioni, sono buttati lì così senza approfondimento, tanto che risulta anche difficile capire alcune cose e seguire il filo della narrazione.
Vi è, poi, il problema delle “scelte”. Nel film, evitando spoiler, ci sono diversi momenti in cui i personaggi devono compiere delle scelte importanti, che incidono sulla loro personale missione. Ecco, questi momenti, invece di essere affrontati con la dovuta profondità drammatica, mostrando un pò di conflitto interiore ed esteriore, sono risolti con la stessa facilità che si avrebbe nello scegliere tra dolce e salato, e questo è come un brusco risveglio per lo spettatore, che si aspetta altro e si ritrova con decisioni prese così, in 3 secondi.
L’ultima mezz’ora, poi, è un insieme di scene che non si raccordano bene tra loro, tanto che mi è riuscito davvero difficile capire il perchè di alcune cose che ci sono mostrate a fronte del finale…
Il finale, in sè, è, coerentemente con il resto del film, frettoloso in modo inverosimile e, vi giuro, io non ho ancora capito, dopo aver visto come finisce il film, il perchè del 50% della storia.
Insomma, bellissimo a livello visivo, bellissimo l’inizio, ottimo tutto il comparto tecnico, ma la storia è veramente scritta e sviluppata male a mio avviso.
In sala ho sentito dire cose del tipo “eh ma i giapponesi sono così, non ci si capisce nulla”, ma non sono affatto d’accordo. I giapponesi sono straordinari narratori. Qui il problema è stato che chi ha scritto il film, o chi l’ha girato, ha messo troppa carne al fuoco e non l’ha saputa gestire, trovandosi così ad affrontare tanti temi ma tutti in modo frettoloso ed a perdere la coerenza interna della storia.

6 commenti

  1. sempreassurda / 24 Gennaio 2014

    Sono completamente d’accordo su tutto! Pure io non ho capito nulla del finale, ok Yama sta li per prendere il posto di Harlock ma dove se ne va il pirata interspaziale? e che ne sarà della terra? Mah sono confusa!

  2. manu86 / 24 Gennaio 2014

    Si, appunto, un finale secondo me incollato al resto in modo anche grossolano, praticamente fa venire meno il senso di quello che si è visto fino a quel momento…

  3. ailinon80 / 26 Gennaio 2014

    Temo che sia solo un finale aperto per invogliare l’approfondimento al mondo immenso di Harlock. Notare che anche nella cronologia degli appassionati , molte cose non tornano tra film, cartone e nuove serie. Harlock sembra davvero immortale. Una bandiera, un simbolo del pirata. Della libertà. Dell’uomo.
    Questo è il suo fascino.
    Purtroppo, per lasciarlo inalterato non hanno saputo come concludere il film.
    Ho comunque letto che anche Matsumoto ha lavorato con i registi del film, quindi sapeva quel che faceva.

  4. manu86 / 26 Gennaio 2014

    Io valuto il film in sè, al di là del contesto pregresso o futuro della serie, e secondo me non è giustificabile l’incoerenza generale e la frammentarietà della narrazione, oltre al finale che, ripeto, secondo me vanifica gran parte della storia. E io la serie l’ho apprezzata moltissimo, ma sono rimasta delusa a dir poco da questo lungometraggio, che ha avuto l’unico merito di regalarmi un comparto grafico eccezionale.

  5. sempreassurda / 31 Gennaio 2014

    Ho trovato un senso del finale: Harlock va a fare il pensionato al caldo di Venere! :o)

  6. inchiostro nero / 17 Dicembre 2014

    Forse la più grave pecca di questo film risiede nell’incapacità di valorizzarne il protagonista, in questo caso relegato a mera pedina del suo stesso ideale, e non partecipe attivo del suo compimento.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext