Recensione su I guerrieri della palude silenziosa

/ 19817.427 voti

BENVENUTI AL SUD / 26 Aprile 2020 in I guerrieri della palude silenziosa

Cercavo questo film da tanto tempo e finalmente ci son riuscito.
Walter Hill bissa il successo de I guerrieri della notte replicandone struttura e soggetto alla perfezione. I due film sono quasi perfettamente sovrapponibili. Il merito di Hill è quello di rendere interessante una formula già rodata cambiando personaggi e ambientazione. Hill scrive il soggetto e la sceneggiatura in combutta con Michael Kane e David Giler. Una storia di sopravvivenza semplice semplice.
Una squadriglia della Guardia Nazionale viene braccata da un gruppo di Cajun (gruppo etnico presente in Louisiana) per futili motivi. I motivi si riassumono in questo mitico scambio di battute:
“Tutto perché un povero disgraziato a sparato a salve con il suo fucile”
“già, e perché un mucchio di stronzi ha rubato le barche”
La cosa bella è che nessuna delle due fazioni ha ragione sull’altra. Si crea un curioso cortocircuito di atrocità dettate dalla paura.

Il cast è formato da ottimi attori come Keith Carradine, Peter Coyote e Fred Ward.
Finale bello teso e ben costruito.

Un ottimo film, poco conosciuto e celebrato, che da solo rappresenta la prova del nove del talento di Walterone Hill.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext