Recensione su Sophia!

/ 20223.52 voti

Documentario decisamente tradizionale / 22 Settembre 2022 in Sophia!

Intenti buoni, resa discutibile.

Il documentario biografico è materia ostica, è più che assodato, perché, spesso, il film così connotato si risolve in incensazioni senza macchia del soggetto di turno prive di particolare valore drammaturgico.

Questo Sophia! non fa eccezione e, anzi, si è impelagato in qualcosa di ancor più “colpevole”.
Francamente, infatti, ho trovato molto discutibile la scelta di voler raccontare la biografia personale e artistica della Loren attraverso la presenza e le voci di alcune attrici italiane (per esempio, Matilde Gioli e Claudia Gerini) come se si trattasse di interviste a persone “informate dei fatti”.
Mi è sembrato chiaro che, forse, a parte Lina Sastri, nessuna di loro avesse particolare voce in capitolo, per rivestire il ruolo di “testimone”.
Per lunghi tratti del film, il fatto che esse stiano riportando fatti e aneddoti “imparati” altrove, forse per l’occasione, è evidente in maniera -per me- fastidiosa.
Questa artificiosità si smorza, quando le varie attrici accennano all’influenza di Sophia Loren sulla loro concezione della recitazione, dell’Arte, della vita, ma ciò non salva l’infelice soluzione affidata alla loro presenza.

Per il resto, forse, il film avrebbe potuto vivere di solo sapiente montaggio (anche se non ho ben capito come mai non sia stato usato un singolo secondo di girato dei tanti film della Loren: tutto il materiale mostrato è televisivo, fotografico, proviene dai pur sempre interessanti dietro le quinte… Si tratta di una scelta formale o chiedere i relativi diritti sarebbe costato troppo alla produzione, in termini economici? Com’è come non è, anche per questo, per quel che mi riguarda, il risultato è abbastanza anonimo).

Lascia un commento