Recensione su Violent Cop

/ 19896.864 voti

L’esordio di Kitano. / 7 Aprile 2014 in Violent Cop

Visto solo ora, l’esordio alla regia di Kitano non mi ha convinta appieno come altri suoi lavori successivi, nonostante la sorprendente padronanza tecnica.

Violenza, amoralità, epica: Kitano spreme la tradizione culturale nipponica fino all’osso ed ottiene questo plot estremo.

C’è da dire che sento di fidarmi di chi dice (vedi, il Morandini) che, prima di questo titolo, probabilmente, non esisteva nulla di simile e che con Violent Cop Kitano ha destrutturato con anticipo il citazionismo che sarebbe diventata cifra tarantiniana, praticamente resettando la partita e ripartendo da zero, creando non esattamente un genere, ma sicuramente uno stile ampiamente riconoscibile.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext