Sole a catinelle

/ 20135.9389 voti
Sole a catinelle

Checco e la moglie perdono il lavoro nello stesso giorno e, poco tempo dopo, decidono di separarsi, ma lui promette al figlio una vacanza da sogno se il bambino riuscirà a portargli una pagella con tutti 10. Quando il piccolo Nicolò ottiene il risultato, Checco non potrà fare a meno di rispettare la promessa, nonostante non abbia il becco di un quattrino.
Anonimo ha scritto questa trama

Titolo Originale: Sole a catinelle
Attori principali: Checco ZaloneChecco ZaloneMiriam DalmazioMiriam DalmazioMarco PaoliniMarco PaolinimaschioRobert DancsmaschioAurore ErguyAugusto Zucchi, Stefano Sabelli, Claudia Brovedani, Ruben Aprea, Orsetta De Rossi, Matilde Caterina, Daniela Piperno, Lidia Biondi, Alessandro Bressanello, Angie Alexander, Juliet Esey Joseph, Francesca Amodio, Mostra tutti

Regia: Gennaro NunzianteGennaro Nunziante
Sceneggiatura/Autore: Checco Zalone, Gennaro Nunziante, Pietro Valsecchi
Colonna sonora: Checco Zalone
Produttore: Pietro Valsecchi, Giacomo Gagliardo
Produzione: Italia
Genere: Commedia
Durata: 87 minuti

Dove vedere in streaming Sole a catinelle

Chi ci capisce è bravo / 9 Gennaio 2016 in Sole a catinelle

Sarebbe stato carino se solo il film fosse improntato su una storia che mostra il rapporto tra padre e figlio. Eppure adesso l’uscita di Quo Vado non fa altro che evidenziare la pochezza di questo film. Che non solo era asservito a una trama tenuta insieme con lo sputo, ma scadeva continuamente nella volgarità. Riesco a capire meglio il successo di Quo Vado che di Sole a Catinelle. E sinceramente anche questo tentativo di inserire le tematiche della crisi non fa altro che farlo scadere nel qualunquismo e nel buonismo. Riesce a guadagnare una stella con la scena del film sull’eutanasia, unico momento esilarante tra gli altri momenti di perplessità.

Leggi tutto

ho riso tanto / 5 Maggio 2015 in Sole a catinelle

ho riso tanto

5 Marzo 2014 in Sole a catinelle

Mi strappa la sufficienza solo perché a tratti mi ha fatto ridere di gusto, ma sinceramente mi aspettavo di più. Non mi spiego proprio tutto il successo che ha riscosso ai botteghini: simpatico, certo, ma secondo me “Cado dalle nubi” è superiore (e infatti mi era piaciuto molto di più).

2 Marzo 2014 in Sole a catinelle

Meeeeeeee….che strunzata ‘e film!!!

24 Dicembre 2013 in Sole a catinelle

Il me anticonformista snob: Questo insulso ritratto dell’uomo medio italiano, sessista, rozzo, ignorante, arrivista, scorciatoista, dovrebbe anche far ridere?
Il me anticonformista politically correct: Ma si può prendersi gioco e fare umorismo su sordomuti e bambini problematici?
Il me anticonformista politico (pseudo-vendoliano): Zalone sfrutta e beatifica un modello umano di decadimento socio-culturale preoccupante. Il diffondersi di questo umorismo post-berlusconiano dovrebbe preoccupare anziché far ridere.
Il me conformista celato (alias intellettuale cum vergogna): Mi sono scassato dal ridere, a tratti piangevo dal ridere. A dire il vero non ricordo di aver mai riso così tanto, se non in film altrettanto politically un-correct. Meglio non dirlo però in giro e storcere il naso quando mi chiedono.
Il me anticonformista dell’anticonformismo e del conformismo: Se c’é una cosa grandiosa di questo film é la capacità di far incazzare i benpensanti e gli snob di (quasi) ogni ordine e grado.
Il me critico-oggettivo: Però quelle facce da ebete e quelle battute idiote stile “Philip, Pino” te le potevi pure risparmiare (anche se pare che alcuni ne vadano pazzi).
Il me antidemocristiano: Sto umorismo che sembra andare contro tutti ma senza davvero scontentare nessuno (o dando un contentino qua e là un pò a tutti) rompe un pò le balle.
Il me uscito dal cinema e a mente fredda: Ok, Zalone fa ridere fino alle lacrime (ma non diciamolo troppo in giro), però dovrebbe rimanere questo: un comico che ha trovato il modo in cui far ridere sfruttando il peggio dell’italianità e situazioni tutt’altro che gioconde (la crisi, il disagio sociale, ecc.). Il problema é che invece Zalone, nell’idolatria che ispira il suo successo, assurge a modello. Ma questa, sicuramente, non é una sua colpa.

Leggi tutto