?>Recensione | Solaris | Sufficiente

Recensione su Solaris

/ 20025.570 voti

Sufficiente / 17 maggio 2017 in Solaris

Siamo nel futuro. George Clooney è uno psicanalista che viene inviato sull’astronave Prometheus che è nell’orbita del pianeta Solaris. Su quella nave infatti stanno capitando fatti strani ed inquietanti: gente morta, gente scomparsa, e, soprattutto, come il protagonista scoprirà, chi è a bordo viene a contatto con delle persone importanti del proprio passato che non ci sono più (nel caso di Clooney la moglie). Ma questi esseri non sono umani, sono creati dal pianeta, e ne sono pure consapevoli, con il risultato di gettare nello sconforto e nella disperazione tanto loro che gli umani. Che dire, non è esattamente un film esaltante, a causa soprattutto del ritmo davvero lento -scelta naturale, ma non aiuta, ecco-, Soderbergh ha fatto molto ma molto di meglio, comunque è sicuramente da tenere in considerazione che fare un film su una tematica così strana non è certo facile (questo oltretutto è un remake di un film sovietico anni 70 che non ho mai visto comunque). A parte questo, il sei ci sta, perché è ben recitato e comunque ha diversi spunti interessanti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext