3 Recensioni su

Solaris

/ 20025.581 voti

Sufficiente / 17 Maggio 2017 in Solaris

Siamo nel futuro. George Clooney è uno psicanalista che viene inviato sull’astronave Prometheus che è nell’orbita del pianeta Solaris. Su quella nave infatti stanno capitando fatti strani ed inquietanti: gente morta, gente scomparsa, e, soprattutto, come il protagonista scoprirà, chi è a bordo viene a contatto con delle persone importanti del proprio passato che non ci sono più (nel caso di Clooney la moglie). Ma questi esseri non sono umani, sono creati dal pianeta, e ne sono pure consapevoli, con il risultato di gettare nello sconforto e nella disperazione tanto loro che gli umani. Che dire, non è esattamente un film esaltante, a causa soprattutto del ritmo davvero lento -scelta naturale, ma non aiuta, ecco-, Soderbergh ha fatto molto ma molto di meglio, comunque è sicuramente da tenere in considerazione che fare un film su una tematica così strana non è certo facile (questo oltretutto è un remake di un film sovietico anni 70 che non ho mai visto comunque). A parte questo, il sei ci sta, perché è ben recitato e comunque ha diversi spunti interessanti.

Leggi tutto

22 Giugno 2015 in Solaris

Il confronto con il libro di Lem e con il film di Tarkovsky è impietoso: sparita ogni riflessione sull’incomprensibilità dei fini dell’oceano alieno, ridotto a un’ombra il conflitto tra i personaggi sulla natura delle repliche. Quello che rimane è la storia di un uomo che non riesce ad accettare la scomparsa della donna amata. Da qui il peso spropositato concesso ai flash-back della vita sulla Terra, che non avrebbero ragione d’essere, visto che per tutti – meno il protagonista – la Rheya della Terra non è palesemente la stessa persona della Rheya di Solaris.

Anche così la storia avrebbe avuto una sua dignità, cui contribuiscono anche i costumi e una scenografia claustrofobica molto azzeccati. Ma il finale disastroso, che risolve il dramma con una soluzione new-age che più fasulla non si può, segna il fallimento del film, di cui alla fine apprezziamo con un sospiro di sollievo la breve durata.

Leggi tutto

9 Marzo 2013 in Solaris

Il remake di Soderbergh dell’omonimo film russo, che io non ho visto, secondo me è ben fatto e toccante. Le storie di questo genere mi colpiscono e coinvolgono sempre; se poi le sommiamo a una bella colonna sonora, ad immagini spaziali affascinanti e ad attori tipo Natascha McElhone, allora è fatta.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.