Recensione su Premonitions

/ 20156.081 voti

Occasione decisamente buttata / 16 Novembre 2016 in Premonitions

Gli agenti della FBI Joe Merriweather (JD Morgan) e Katherine Cowles (Abbie Cornish) si trovano di fronte ad alcuni omicidi inspiegabili dei quali è chiara una sola cosa: il fatto che siano compiuti dalla stessa persona. Joe decide quindi di chiedere aiuto un vecchio amico, lo psichiatra John Clancy (Anthony Hopkins) che ha delle “premonizioni”: toccando persone o oggetti riesce a cogliere frammenti di passato e futuro (e si parte bene, cosa proprio originalissima). Dopo un po’ Joe capisce quale è il legame tra gli omicidi e scopre che il killer ha in comune con lui il suo stesso “dono”. Chissà quindi chi sarà mai il killer, visto che Colin Farrell è ampiamente pubblicizzato. Ok, non eravamo già neanche lontanamente ai livello i Seven, però usare quell’idea lì, di non indicare nei titoli neanche l’attore che è l’assassino, è geniale, qui invece è sbandierata alla grande. Poi come storia prende poco, parte thriller poliziesco, entrano di mezzo i poteri di Hopkins, poi finisce praticamente in stile action fatto male. Con un paio di colpi di scena che però non salvano proprio nulla. Peccato, con due attori come Hopkins e Farrell si poteva davvero puntare in alto, invece questo film è decisamente brutto e deludente.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext