Recensione su Snowden

/ 20167.0157 voti

7,5 / 3 Dicembre 2016 in Snowden

Ieri ho visto Snowden, l’ultimo di Stone, e devo ammettere che mi ha abbastanza sorpreso. Snowden è la storia del tecnico informatico ex agente CIA che ha rivelato il programma di intercettazioni fatto dal governo U.S.A verso mezzo globo. Ha una prima parte notevole, una narrazione solida e, tra le altre cose, mi ha fatto piacere ritrovare un Nicolas Cage valido ed umile nel suo piccolo ruolo. La seconda parte è un po’ più tirata e ha una serie di problemi soprattutto nella vicenda amorosa fra i due personaggi principali. Vicenda amorosa che comunque è credibile.
Pur non essendo uno dei film che preferisco del maestro nonché ex combattente della guerra del Vietnam, ho visto la capacità di un grande sceneggiatore e regista (O.Stone, per i meno attenti) nel rendere semplice un linguaggio complesso come quello del mondo informatico e in questo, almeno secondo il mio parere, M. Mann con il suo Blackhat purtroppo fallì… ma non è detto che ci abbia preso eh.
Ora, solo per aver reso fruibile ai più quel tipo di linguaggio, aiutato da una narrazione e da un montaggio veloce, sarebbe da andarlo a vedere. Poi d’accordo, ha una serie di problemi nella seconda parte e nel finale che è un roito anale, ma nella mia modesta opinione è un film che vi consiglio. Un’opera politica che ti fa uscire dalla sala soddisfatto.
Averle tutti i giorni pellicole così.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext