Recensione su Sinister

/ 20126.4244 voti

Horror sul Super 8 / 21 Maggio 2017 in Sinister

Uno scrittore (Ethan Hawke) di libri che parlano di vicende legate ad omicidi e assassini si trasferisce con la famiglia -la mogie (Juliet Rylance, figliastra di Mark) e i due bambini, uno maschio e l’altra femmina- in una cittadina in Pennsylvania. Lo scrittore non è visto di buon occhio dalla polizia, e un tempo aveva riscosso un gran successo. Si trasferisce qui perché appunto vuole ritrovare il successo scrivendo di una storia di un omicidio avvenuto proprio nella casa che hanno preso. Il ritrovamento di misteriosi, macabri ed inquietanti video in super 8 è solo l’inizio dell’incubo per lui e la famiglia. Non sono appassionatissimo di horror, e devo dire che è stato il nome di Ethan Hawke più che altro ad incuriosirmi, comunque sia ha diversi spunti e trovate interessanti, a partire proprio dai video in super 8 che, secondo me, fanno sempre il loro effetto -sarà colpa della mia passione per le creepypasta. Un po’ meno i vari momenti tipici dei film horror e qualche jumpscare evitabile (li odio non tanto per la paura in sé, ma perché sono di fatto il modo più semplice e scontato di fare paura). Regia discreta, cast buono, da segnalare anche la presenza di Vincent D’Onofrio. Insomma, per me è da 6, ma sono convinto che agli appassionati di horror piacerà eccome.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext