Recensione su Silent Hill

/ 20066.1318 voti

Miglior trasposizione / 17 agosto 2011 in Silent Hill

Questo film l’ho sempre reputato la miglior trasposizione videogioco-film che sia mai stata fatta. L’unico che forse veramente può reggere il confronto è Resident Evil, ma ricordiamoci che alla regia c’è un certo Paul W.S. Anderson, senza nulla togliere a Christophe Gans che ha diretto appunto Silent Hill.
Inoltre la sceneggiatura è firmata da Roger Avary, lo stesso che ha collaborato con Tarantino (anche) per la stesura di Pulp Fiction.
Inoltre, sempre facendo un confronto Resident Evil-Silent Hill, c’è da notare come nel pimo caso si ha un film prevalentemente action, mentre nel secondo si ha un film horror, pieno di elementi fortemenete “disturbanti” e il chiaro obiettivo è quello di spaventare senza ricorrere per forza all’azione, ma piuttosto all’effetto visivo.
L’unico punto che mi sento di criticare è il finale: il monologo che spiega tutto il film non è sicuramente efficace come dovrebbe, ma presumo che senza si sarebbe rischiato di avere un film ben più lungo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext