5 Recensioni su

Si accettano miracoli

/ 20155.098 voti

Sottotono, sufficiente solo perchè siamo nel periodo di Natale / 27 Dicembre 2015 in Si accettano miracoli

Discreta commedia che vede alla seconda prova di regia Alessandro Siani dopo la favola di “Il principe abusivo”.
Fulvio Canfora (Alessandro Siani) è il vice-direttore di un’importante azienda (fa il tagliateste) ma viene licenziato ed è costretto ad andare a vivere dal fratello Germano (Fabio De Luigi), parroco di un paesino
campano (Rocca di Sotto).
Carina la piccola comunità, con i bambini protagonisti dei momenti più divertenti del film; un pò più standard il resto del film con la storia d’amore tra Fulvio e una paesana non vedente (Ana Caterina Morariu).
Sottolinea con questo personaggio l’importanza di usare anche gli altri sensi oltre la vista, soprattuttol’olfatto per riconoscere gli odori della terra che ci circonda.
Non si capisce nel film come la sorella di Fulvio e Germano, Adele (interpretata da Serena Autieri), possa essere sposata con quell’individuo sciatto e abbastanza insignificante.
Qualche trovata simpatica ma pensavo che si potesse ridere di più con la presenza dei ragazzini che invece vengono limitati quasi sullo sfondo.

Leggi tutto

Il miracolo lo avevamo se non usciva / 14 Novembre 2015 in Si accettano miracoli

Veramente brutto. Passo indietro rispetto al “principe abusivo” che, pur non essendo una commedia da 8 si difendeva bene e forse l’aiuto di De sica era servito per non lasciare tutte le battute comiche a Siani. Qui sta il problema, una marea di sketch, perché di sketch Si tratta, non funzionano! Non fanno semplicemente ridere per nulla. Scene trash ed inutili vanno a completare scene che gia erano scontate dall”inizio ( vedasi la scena della vespa in spiaggia… perché? !?! ). De luigi è di solito bravo, ma si presta a queste commedie da 4 soldi senza saper discernere il film che sarà una schifezza dal film che sarà bello. Nel film però è l’unico che si salva come credibilità del personaggio, gli altri: bambini, figuranti di made in sud , serena autieri ( sprecata, a differenza del principe abusivo dove aveva un ruolo simpatico che le dava più spazio) sono tutti quanti insufficienti. Si (sor) ride molto poco, decisamente non ve lo consiglio affatto… manco in streaming!

Leggi tutto

sarebbe un 6– / 8 Febbraio 2015 in Si accettano miracoli

c’è decisamente di meglio in giro. Anche tra le commedie all’italiana degli ultimi anni. tuttavia non mi sento di bocciarlo, perchè alla fine ti fa passare il tempo in serenità, ti strappa qualche risata e tutto sommato non annoia. Decisamente meglio de “Il principe abusivo quindi”. Mi fa rimanere un pò perplessa la scelta di usare vestiti anni 30 ma tolto questo direi che promuovo il film sulla fiducia, nella speranza che nel prossimo film Siani eviti certe battute oltremodo datate.

Leggi tutto

Che ACCOZZAGLIA / 21 Gennaio 2015 in Si accettano miracoli

Calderone di banalità, forzature e incapacità recitative. Ora qualcuno mi spieghi: per che genere di pubblico è stata creata la pellicola, se ogni battuta viene ripetuta tre o quattro volte di seguito? Se alla prima non ci arrivo, alla seconda neanche, alla terza nemmeno e ho bisogno della quarta volta per farmi una risata, allora Siani sottintende che i suoi spettatori siano “leggermente” ottusi. Avrà ragione, dati gli incassi.

Leggi tutto

Mediocre come il suo regista. / 4 Gennaio 2015 in Si accettano miracoli

Un film mediocre che spreca un talento comico come Fabio De Luigi a fare da spalla ad un attore esagerato e mega espressivo come Siani. Battute squallide e trite e ritrite. Già sentite quasi tutte nel principe abusivo, noioso, lungo e a tratti antipatico più che simpatico. Poi qualcuno mi spiegherà perchè in un paesino arretrato sulla costiera, tutti si vestono stile 800 però hanno da pagare la bolletta….mah.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.