Recensione su Shoot 'em up - Spara o muori!

/ 20074.990 voti

20 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un film chiaramente casinaro e iperviolento fin dal titolo, non credevo che Amica P guardasse questa roba O_o

Dunque, ci sono Clive Owen che è un barbone ma se gli dai una pistola diventa l’iradiddio. Salva un bimbo, i cattivi lo inseguono, guidati da un malvagio quanto bravo Paul Giammatti, che alterna sadismo a telefonate pucci pucci con la moglie scassacoglioni a casa. E Clive chiede aiuto a Monica Bellucci, prostituta che si fa leccar le tette e a cui hanno messo in bocca un accento che forse vorrebbe essere italiano del sud ma boh. Vabbuò, la storia la potete immaginare quasi tutta, finisce bene, muoiono centinaia di persone e le uccide tutte Clive a pistolettate. La violenza è parossistica e ridicola, Clive mangia sempre delle carote come Bugs Bunny e le usa per tutto, le carote XD per due volte ci uccide anche le persone, e poi dicono che le carote fanno bene, conficcandogliele nella testa. Non va preso sul serio quindi Lol. Scene da ricordare ce ne sono, Clive che taglia il cordone ombelicale al nascituro con un colpo di pistola (ovvio! Tutte le ostetriche lo fanno!) e una scena in cui scopa la Bellucci sbattendola al muro e volteggiando e nel frattempo lui al tempo dell’ansimata orgasmica di lei spara e uccide dieci tizi che avevano fatto irruzione in stanza. Ovviamente quando vengono tutti quegli altri son tutti morti. Non so, sigaretta? Anzi, vuoi una carota? O quella della sparatoria mentre stanno per schiantarsi dopo essersi buttati dall’aereo. Bang bang!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext