1980

Shining

/ 19808.41345 voti
Shining
Shining

Dall'omonimo romanzo di Stephen King. Visto da fuori, l’Overlook sembra un hotel uguale a tanti altri. Nessuno, quindi, può nemmeno lontanamente immaginare che dentro di esso si celino terribili segreti. Durante il periodo di chiusura invernale, l'albergo necessita di una persona a cui affidare la mansione di custode. Ad assumere l'incarico è uno scrittore nevrotico e mentalmente instabile, Jack Torrance. Con lui ci sono la moglie, Wendy, e il figlio, Danny. L’Overlook è situato sulle montagne del Colorado, in una zona impervia e completamente isolata. Lontano dal resto del mondo, chiuso in un enorme hotel immerso in un silenzioso paesaggio innevato, mentre svolge il suo compito di guardiano, Jack spera di trovare l’ispirazione necessaria per scrivere il romanzo a cui sta lavorando. Le cose, però, andranno diversamente...
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Shining
Attori principali: Jack Nicholson, Shelley Duvall, Danny Lloyd, Scatman Crothers, Barry Nelson, Philip Stone, Joe Turkel, Anne Jackson, Tony Burton, Barry Dennen, Lia Beldam, Billie Gibson, David Baxt, Manning Redwood, Lisa Burns, Louise Burns, Robin Pappas, Alison Coleridge, Burnell Tucker, Jana Shelden, Kate Phelps, Norman Gay, Paul Desbois, Vivian Kubrick, Derek Lyons, Aileen Lewis, Chris Parsons
Regia: Stanley Kubrick
Sceneggiatura/Autore: Stanley Kubrick, Diane Johnson
Colonna sonora: Wendy Carlos, Rachel Elkind
Fotografia: John Alcott
Costumi: Milena Canonero
Produttore: Stanley Kubrick, Jan Harlan
Produzione: Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Thriller, Horror
Durata: 144 minuti

w i libri . / 20 dicembre 2017 in Shining

Affidarsi alle troppe smorfie di Nicholson , agli isterismi di una moglie che urla...urla... , alle visioni di un bimbo "senza paura" , qualche trovata tecnica , non possono bastare . Film da vedere , ma sopravvalutato , ed anche molto . Preferisco il libro.

L’arte dell horror / 4 ottobre 2016 in Shining

il regista Kubrick riesce a proiettare questa 'masterpiece' senza gli effetti speciali, aiutato da un grande Jack Nicholson. premetto che sono un amante del genere, penso che sia nei top 3 dei migliori horror di sempre.

Film davvero strano / 11 ottobre 2015 in Shining

Questo film mi ha sorpreso, anche se mi ha molto turbato il colore caldo del film, questi colori freddi mi riscaldavano molto l'intestino.. quasi effetto "vomito" , questo freddo che puoi illudere cercando di sentirlo in altra maniera illudendoti ancora a tua volta, comunque mi ero materializzato davvero dentro questo hotel montano.. attore superbo nel fare... continua a leggere » il ruolo da psicopatico, anche se troppo risucchiato velocemente nella sua schizofrenia secondo me, finale .. anche se per qualcuno può risultare banale, a me ha stupito molto .. sarò facilmente impressionabile non lo so, in genere non è la mia tipologia di film questa, ma sta volta sono contento di averlo visto :) , 9 pieno

16 settembre 2014 in Shining

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Nicholson in questo film è FANTASTICO, merita soprattutto per lui perché lo psicopatico gli riesce perfettamente. Al contrario l'attrice che fa la moglie l'ho trovata piuttosto mediocre, mi è dispiaciuto che alla fine sia sopravvissuta, stavo aspettando da tutto il film la sua morte D:

11 luglio 2014 in Shining

Parlare di questo film per me non e' semplice, oltre al considerarlo uno dei film piu' spaventosi della storia del cinema, fa parte del mio personale Olimpo cinematografico.
Kubrick e' riuscito a trarre da un mediocre romanzo di Stephen King il miglior film di paura di tutti i tempi, un film con un soggetto che si puo' benissimo riassumere in poche parole:... continua a leggere » un uomo che si reca per motivi di lavoro con la sua famiglia in un hotel che nasconde qualcosa di agghiacciante.
La storia e' tutta qui, non ci sono mostri, non ci sono entita' spaventose, non ci sono effetti speciali, non ci sono scene cruente, eppure la paura e' sempre li', sempre presente.
Non c'e' nessuna scena splatter, non ci sono scene truculenti, ma quel bambino che gira da solo con il triciclo per i corridoi desolati dell'hotel fa piu' paura di qualsiasi brutale omicidio.
Il film ripercorre la sottile linea che intercorre tra razionalita' e follia e Kubrick si diverte a mescolarle con elementi surreali e onirici.
Oltre a questo c'e' il cast...non ci sono parole per descrivere l'immensa bravura di Jack Nicholson, il suo sguardo e' veramente simile a quello di un folle che gioca a mostrare il suo lato deviante' rappresentato anche dalla metamorfosi che subisce il suo corpo(barba incolta, vesti trasandate, occhi aie consumate dall'assenza di razionalita').
Il bambino, Danny Lloyd, non e' da meno(il suo sguardo attonito e perso nel vuoto e' da grande attore), cosi' come la donna, Shelly Duvall, che mostra tutta la sua carica espressiva nei momenti di terrore, il tutto poi accompagnato da una location angosciante, perennemente al buio e sommersa dalla neve.
E' il film che rappresenta, a mio modesto parere, la summa dell'immenso talento di Kubrick, un autentico capolavoro, una storia di sanguinaria follia, la storia di un padre che, difronte ai suoi insuccessi, sceglie di dare la colpa a coloro che ama, vendicandosi di loro dei suoi insuccessi.
Angosciante e terribile, uno dei massimi capolavori del cinema mondiale.