?>Recensione | Time | Love against the passage of TIME

Recensione su Time

/ 20067.874 voti

Love against the passage of TIME / 17 marzo 2013 in Time

L’inquadratura impeccabile, spia e perseguita furtivamente i personaggi che si inseguono sulla linea del tempo.
Gente tormentata ed imprigionata nella disperazione di un cuore infranto. Di un amore sfumato, dissolto nella follia dell’impotenza.

Time è prigionia, solitudine, paranoia, è la disperazione di un uomo e una donna, che nonostante l’amore si sono lasciati sopraffare dall’uragano del tempo che se lasciato fare, divora irreparabilmente tutte le cose. Anche le più belle.

Time è un capolavoro ossessivo e delirante. Un grosso affronto per l’emotività.
Un dramma che incanta per lo stile innovativo, sempre in bilico tra passato e presente, per l’atmosfera surreale data da immagini pittoresche e la capacità con cui si è riuscito a proporre un tema tanto attuale come la chirurgia estetica, con così tanto stile personale.

Un film molto più concreto e quotidiano rispetto i precedenti lavori del regista coreano.. probabilmente tra i suoi migliori lavori.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext