Recensione su Sherlock Holmes: Gioco di Ombre

/ 20117.1657 voti

6.5 / 20 Aprile 2012 in Sherlock Holmes: Gioco di Ombre

Mezzo punto di meno, anche se, come sequel regge bene il confronto con il primo. Punto di forza è sicuramente il duo Downey Jr-Law. La loro relazione si incastra su una serie di battute al fulmicotone, arguti scambi verbali e cesellamenti linguistici.
Lo spirito dell’originale Sherlock Holmes si è perso da un pezzo, ma tutto sommato questa versione moderna non delude, perchè attualizza senza svilire. Robert Downey Jr è un acuto osservatore e una mente brillante ed il suo eterno rivale, Moriarty-Jared Harris è un personaggio altrettanto scaltro, pungente e pericoloso.
Il duello di meningi, se così si può dire, stimola l’interesse dello spettatore e l’idea di piazzare la storia alle soglie della prima guerra mondiale conferisce un tono al film. L’operazione aveva avuto successo anche per altri sequel (“X-Men – Le orgini”) ed n questo contesto non vengono meno il guizzo e l’inventiva.
Peccato solo che Rachel McAdams non abbia un ruolo così forte come nel primo film, ma Noomi Rapace riesce a non farla rimpiangere.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext