Recensione su Shame

/ 20117.0513 voti

Una precisa dannazione / 2 Febbraio 2016 in Shame

Una grande intensità drammatica, accentuata dall’interpretazione davvero impressionante di Fassbender e sottolineata da una regia calma, ragionata, distesa su piani sequenza molto particolari (la corsa con lunga carrellata orizzontale sulla città), con luci e suoni che codificano con precisione le scene (il blu notturno della metro, il giallo ‘malato’ del sesso sfrenato con le due prostitute). Un film accurato cucito attorno a una storia di dannazione personale per fortuna senza spiegoni di corredo, con alcune sequenze perfette (il dialogo al ristorante e la scena di sesso tra Fassbender e la Beharie) e altre un po’ scontate (la sequenza “rossa” verso il finale, abbastanza prevedibile).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext