Recensione su Shame

/ 20117.0513 voti

31 Maggio 2012

Un vero e potente pugno nello stomaco.
Regia e sceneggiatura avvolgenti ed intense, tecnicamente originale, con una fotografia affascinante e angosciante contemporaneamente.
Le interpretazioni son stratosferiche: dalla Mulligan portentosa, a Fassbender che ti lascia senza parole.
La discesa agli inferi dei due personaggi viene resa con tale realismo che fin da subito, pur non conoscendo nulla dei protagonisti, ci si rende conto dell’inferno e della disperazione che vivono e di cui sono prigionieri. Entrambi sembrano volerne uscire fuori, ma in realtà non ci provano neanche. Tutto ciò viene reso alla perfezione da McQueen, che conferma il talento già visto in Hunger.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext