Recensione su Scream

/ 19966.8369 voti

26 Maggio 2013

Film interessante, carico di suspense e di adrenalina, un perfetto spaccato caricaturale dei giovani studenti americani, dipinti da Craven come un branco di pecore tutto sesso, soldi e poco cervello.
Un film che si scaglia un po’ contro i cliché dei classici film dell’orrore(l’assassino per esempio è un imbranato, che rischia più volte di essere scoperto), che tiene in continua tensione con i movimenti lenti dell’assassino, con il terrore cieco delle vittime, con le lunghe lame affilate che si riflettono alla luce, con inseguimenti e salvataggi all’ultimo respiro.
Nonostante il finale un po’ confusionario, è un film davvero ben fatto, intenso, zeppo di citazioni(da Venerdì 13 a Nightmare), un classico dell’horror da annoverare tra i migliori del suo genere, ma si sa, la classe non è acqua e Craven è riuscito ancora una volta a creare una sorta di mito che, a distanza di anni, viene ancora citato e ricordato(la maschera di Scream è ormai divenuta un’icona come il suo “fratello” Freddy Kruger).
Consigliato agli appassionati del genere, ma anche a chi non ama i film horror, forse riuscirà a ricredersi dopo la visione di questo film.

1 commento

  1. yorick / 26 Maggio 2013

    “Un perfetto spaccato caricaturale dei giovani studenti americani, dipinti da Craven come un branco di pecore tutto sesso, soldi e poco cervello.”

    Scusa, ma che giovani frequenti?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext