Recensione su Scary Movie 5

/ 20123.9124 voti

17 Maggio 2014

Dopo una giornata passata a vomitare e dormire, mi sono deciso ad accendere Sky e a guardare un film a caso. L’unico che non fosse cominciato da troppo era questo. «Ah, ma te la vai a cercare!» direte voi. «Sapevi che ti avrebbe fatto schifo e te lo sei visto uguale!» No, non è così!
Da piccolo ho visto e stravisto Scary Movie 3 e 4. Per quanto siano lontani dall’essere i miei film preferiti, tuttora ci sono battute che tra amici e fratelli citiamo ancora (“Sette giorni” “Tette nei dintorni?” come anche “Ho un sogno” “Quale?” “Avere un sogno”) e ogni tanto capita che vada a cercarmi qualche scena su Youtube.
Non sentivo la necessità di guardare Scary Movie 5, ma non trovando di meglio mi sono detto: perché no? Non avevo motivo di pensare che avrebbe fatto schifo. E invece…
E invece niente, è un film comico che non fa ridere. Le scene-parodie sono slegate, incollate quasi in modo posticcio (per dire, si potrebbe togliere tutta la parodia di Black Swan e non se ne sentirebbe la mancanza), e le presunte battute sono tutte così demenziali che non so proprio chi potrebbero far ridere. L’unica battuta che mi ha strappato una risata (non una delle poche, L’UNICA) è la bambina selvaggia con il trombone/corno (?!) nella parodia di Inception. Punto. Il resto è imbarazzante.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext