2006

Rocky Balboa

/ 20065.4171 voti
Rocky Balboa
Rocky Balboa

Dopo aver appeso i guantoni al chiodo, Rocky Balboa ha aperto un ristorante a Philadelphia. Sua moglie, Adriana, è morta, suo cognato, Paulie, ha il vizio dell'alcol, mentre suo figlio, Robert, fatica a trovare un lavoro che lo soddisfi. Nonostante l'età avanzata, Rocky si mette in testa di tornare a combattere: l'occasione per ripresentarsi di nuovo sul ring come pugile gliela offre il campione del mondo dei pesi massimi, Mason Dixon, che non ha ancora perso un match.
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: Rocky Balboa
Attori principali: Sylvester Stallone, Burt Young, Milo Ventimiglia, Geraldine Hughes, James Francis Kelly III, Tony Burton, A. J. Benza, Talia Shire, Henry G. Sanders, Antonio Tarver, Pedro Lovell, Ana Gerena, Angela Boyd, Louis Giansante, Maureen Schilling, Lahmard J. Tate, Nick Baker
Regia: Sylvester Stallone
Sceneggiatura/Autore: Sylvester Stallone
Colonna sonora: Bill Conti
Fotografia: Clark Mathis
Costumi: Gretchen Patch
Produttore: William Chartoff, Kevin King Templeton, Charles Winkler, David Winkler
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Sport
Durata: 102 minuti

Il grande ritorno / 15 Novembre 2016 in Rocky Balboa

Esattamente 30 anni dopo il primo Rocky (ed il primo leggendario match con Apollo Creed), la vita di Rocky è decisamente cambiata. La sua Adriana è morta, non riesce a stabilire un rapporto con il figlio e degli amici dei vecchi tempi in pratica gli è restato soltanto Paulie. Per vivere gestisce un ristorante dove racconta tutti i suoi aneddoti e le sue... continua a leggere » storie ai clienti, ed è sempre amato e benvoluto tutti, ma, come dice giustamente Paulie, vive schiacciato dal passato. L'incontro con una ragazza conosciuta nel primo Rocky e il figlio di lei, sembra scuoterlo. Inoltre, il campione del mondo dei pesi massimi, Mason Dixon, è sì imbattuto con 33 vittorie, ma è odiato dal pubblico, perché riesce a battere praticamente ogni avversario in pochi round se non secondi. Un giorno, alla tv simulano un ipotetico match tra lui e Balboa e in Rocky, piano piano, torna l'idea di tornare sul ring, e sarà proprio contro il campione del mondo che combatterà il suo ultimo leggendario match. Che dire, un bel ritorno dopo due episodi decisamente scarsi e così tanto tempo, Stallone ci mostra un Rocky malinconico ma al tempo stesso saggio e sempre estremamente coraggioso e determinato. Come film a me è piaciuto davvero molto ed ha spianato la strada verso Creed, sequel/spin-off di qualità ancora superiore. Bentornato, Stallone Italiano!

Autocompiaciuto, ma ingenuo / 12 Dicembre 2015 in Rocky Balboa

Salto brutalmente gli episodi intermedi per arrivare al primo Rocky della "era moderna", cioè Rocky vecchio.
Rocky, e Stallone stesso, non resistono al richiamo di un altro epico, surreale match. Stavolta le forzature sono davvero eccessive, e Stallone rischia davvero di ordire un colossale autocompiacimento. Ma questo Rocky anziano è lo stesso... continua a leggere » personaggio del primo Rocky. Lo conosciamo. Lo sappiamo che i suoi sogni se li merita, non ce la facciamo a rimproverarlo. E se avessi avuto trent'anni nel 1976, e sessanta nel 2006, sarei ancora più coinvolto. Insomma: all'ingenuità del sogno di Rocky io ci credo.
La regia è ancora capace di qualche sorpresa, ma solo a tratti. È comunque ammirabile come la sceneggiatura riesca a costruire l'attesa per il match finale, mostrando fralaltro pochissimo sport (solo l'allenamento nell'inevitabile montaggio con la fanfara di Bill Conti).

Occasione persa… / 17 Febbraio 2014 in Rocky Balboa

Mi spiace dirlo essendo diventato grande con la saga di Rocky, ed avendo amato i primi 3 episodi, ma dopo l'inguardabile (Rocky 5), questo Rocky Balboa riesce anche a far peggio. Mi spiace che col solo scopo di fare cassetto, si debba pensionare un personaggio così epocale in modo così squallido, ma Hollywood ha le sue leggi per cui spremiamo qualsiasi... continua a leggere » cosa fino alla farsa. E pensare che si poteva dare un taglio diverso a questo ultimo capitolo, si poteva far uscire il nostro eroe con credibilità, con dignità e con un minimo di realismo... Ho sperato sino all'ultimo che si fosse scelto di evitare l'ultimo incontro, di andare verso un Rocky realista, che come tutti comprendesse i propri limiti, che mettesse a disposizione la sua esperienza per altri, suo figlio in primis, invece Stallone ci propina una caricatura di Rocky, imbarazzante per lo stesso figlio, un ex-pugile che non vuole arrendersi all'età e agli acciacchi. Probabilmente Stallone aveva bisogno di racimolare qualche spicciolo con questa maldestra speculazione commerciale, lontani i tempi di Taverna Paradiso, o del primo Rocky, facciamocene una ragione ed archiviamo anche questa porcheria.

il mio parere su questo Rocky. / 28 Gennaio 2014 in Rocky Balboa

i venti della giustizia mi hanno detto di passare per di qua e di scrivere un parere su questo Rocky. Personalmente mi è piaciuto di meno rispetto agli altri film, ed è il peggiore di tutti. Nonostante ciò è sempre Rocky, quindi do il 6/10. Direi che non merita il patibolo.

16 Ottobre 2013 in Rocky Balboa

preferisco gli altri rocky