Rock of Ages

/ 20126.1139 voti
Rock of Ages

1987, Los Angeles. Sherry è una ragazza di provincia che ama molto il rock. Nel Bourbon Club, locale che è crocevia di storie e musica, mal visto dai perbenisti locali, incontra Drew e tra i due è amore a prima vista.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Rock of Ages
Attori principali: Julianne HoughDiego BonetaTom CruiseAlec BaldwinRussell BrandMalin Åkerman, Paul Giamatti, Bryan Cranston, Catherine Zeta-Jones, Erica Frene, Shane Hartline, James Martin Kelly, Mary J. Blige, Will Forte, Eli Roth, Matthew Rush Sullivan, Michael Olusczak, Anthony Bellissimo, Celina Beach, Angelo Valderrama, Dan Finnerty, Kevin Nash, Jeff Chase, Chantel Gonsalves, Tyne Stecklein, Hanna Lee Sakakibara, Jaimie Goodwin, Anne Fletcher, Denise Faye, Marriann Nelson, C.J. Tywoniak, Maxwell Terlecki, Robert Reef, Marcus Johns, Vivi Pineda, Aniela McGuinness, Elvire Emanuelle, David Gibbs, Daniel Wills, Prince Shah, Benjamin Malone, Arielle Reitsma, Anya Garnis, Barry Habib, Constantine Maroulis, Heather Leigh Davis, Josh Randall, Jack Mountford, Elgin Kos Aponte, Veronica Berry, Karelix Alicea, T.J. Miller, Choice Gray, Sophie Cook, Tawni Edwards, Natalia Gonzalez, Tara Nicole Hughes, Kelsey Lack, Mary Ann Lamb, Isis Masoud, Jill Nicklaus, Maria Ines Serritella, Jenni Lynn Thomasson, Kelly Truzzolino, Shana Burns, Ian Joseph Paget, Shekitra Starke, Alexis Adler, Danielle Core, Chelsea Corp, Chriz Embroz, Lina Ferrera, Susie Garcia, Tony Gonzalez, Michelle Elizabeth Griffith, Milena Hale, Ann Lewin, Marissa Alma Nick, Hector Silva, Katrina Rose Tandy, Katherine Akra, Billy Angell, Alethea Austin, Michael Balderrama, Janet Briceño, Jenyne Butterfly, Bubba Carr, Lisa Marie Martínez, Jocelyn Dowling, Jennifer Fain, Marlo Fisken, Scott Fowler, Anthony Jude Francisco, Courtney Galiano, Brittany Grimsley, Neil Haskell, Michael Higgins, Scott Hislop, Grace Jones, Cris Judd, Keith Kuhl, Brooke Upton, Tiffany Maher, Tiger Martina, Angelique Martinez, Mark Myars, Frank Meli, Carolyn Pace, Nathan Prevost, Danielle Rueda-Watts, Julie Wiesman, Tovaris Wilson, William Wingfield, Joseph Akharoh Jr., Marnie Alexenburg, Liannette Altuve, Alain Alvarez, Pearce Blair, Andrew Blandina, Brandon Blondun, Lashawn Butler, Gail Byer, Alex Caceres, Lorraine Caporaso, Santos Caraballo, Brad Champion, Heather Ashley Chase, Jordan M. Cohen, Shawn Copenhaver, Anna Crossley, Patrice Cruz, Ellen Marguerite Cullivan, Sarah Dandashy, Terra Dawn, Christopher De Stefano, Jordana DePaula, Robert di Scipio, Christopher Diaz, Eric Ditman, Adam Dormi, Donald Dowd, Corinne Engstrom, Ely Feldman, Marcelo Feldman, Tracey Ferrara, Frenchi Firecracker, Katie Flynn, Patrick Fox, Blake French, Eduardo M. Freyre, Brett Friedmann, Ricardo Fumasoli, Juan Gallo, Jason Gatto, Katherine Gilton, Buddha Gonzalez, Jessica Guadix, Mike Guzman, Randy Herman, Angel Luis Hernández, JLynne Herrington, Derek Hough, Tamara Jones, Shauna Kae Lauritzen, Valentina Karantoni, Irene Kelly, Sean Patrick Kennedy, Grant Koo, Helmy Lavezzari, David W. LeBlanc, Tracy Lee, Gisselle Legere, Laurel Levey, John Archer Lundgren, Constantine Malahias, Janelle Marie, Kira Marie, John McGlothlin, John McKarthy, Stephanie McLane, Tom Milana, Taylor Anthony Miller, Jim Mitchell, Kary Musa, Maria Musebrink, Margeaux Nelson, Scott Opiela, Mina Ownlee, Antonio Padin, Susan Pages, Tatiana Paris, B.J. Parker, Jennie Parrish, Nicholas X. Parsons, Indra Patel, Heathyre Perara, Ryan Powers, Julie Anne Prescott, Lisa Marie Quillinan, Heidi Rae, Andrew Raffelson, Terry L. Reed, Christina Rodriguez, Joe Rodriguez, Tony Saiz, Katie Schaar, Metisha Schaefer, Danny Shamon, Ron Shimshilashvili, Julia Shure, Veronica Viruet Simpson, Jaime Ray Soto, Craig C. Stewart, Frank Tedesco, Lacey Toups, Mayra Vallejo, Charles Van Dyke, Giovanni Velazquez, Vanessa Volt, Tracy Weisert, Jennifer Wolfson, Jason Wool, Carmela Zumbado, Christian Ijin Link
Regia: Adam Shankman
Sceneggiatura/Autore: Justin Theroux, Allan Loeb, Chris D'Arienzo
Fotografia: Bojan Bazelli
Produttore: Tobey Maguire, Adam Shankman, Jennifer Gibgot, Garrett Grant, Scott Prisand, Matt Weaver
Produzione: Usa
Genere:
Durata: 123 minuti

1 Ottobre 2014 in Rock of Ages

Buon film musicale, anche se più musical di quanto mi aspettassi. Ma stavolta i toni rock alleviano la mia “sofferenza” nei confronti del cantato invece che del parlato.
Splendida colonna sonora (DefLeppard soprattutto) ma anche un ottimo cast, a iniziare dai due giovani protagonisti: Julianne Hough (nei panni di Sherrie) e Diego Boneta (nei panni di Drew). Anche se a dominare la scena ci pensa la rockstar Tom Cruise; però il duetto migliore è tra Alec Baldwin (Dennis Dupree il proprietario del Bourbon Room) e Russell Brand. Un pò antipatica (più per il ruolo che per sè stessa) Catherine Zeta-Jones la moglie del sindaco tradizionalista.
Ottima anche Malin Akerman nei panni della giornalista, da citare ancora Paul Giamatti (il manager di Stacey Jaxx), Bryan Cranston (il sindaco) e Mary J. Blige oltre a camei di altri rocker.
Per chi ama il rock, un buon film dal ritmo musicale trascinante.

Leggi tutto

Una domanda / 19 Agosto 2013 in Rock of Ages

La mia unica domanda è: PERCHE’?
Perché Alec Baldwin si presta a fare certe cose?
Perché Tom Cruise non sembra altri che Axl Rose?
Perché si tratta di un mashup di Coyote Ugly, Almost Famous, Glee, High School Musical e Burlesque???

Ma quale rock? / 15 Luglio 2013 in Rock of Ages

Per un stra-appassionato e cultore di Hard Rock quale sono io (anche se il mio cuore batte più per il rock genuino degli anni 60 e 70) questo film è peggio di due calci nei cogli**i dati di punta. A prescindere che odio l’80% del movimento hair metal anni 80, tutto trucco, effetti e scena ma poca sostanza, ma poi, ragazzi, qui di rock non c’è davvero traccia, se non nella discreta soundtrack, dove effettivamente troviamo qualche gran pezzo degno (Twisted Sister su tutti). Un film estremamente stereotipato attraversato dai più banali luoghi comuni e popolato di personaggi pompati e inutili, su tutti il patetico personaggio di Tom Cruise, mio nonno con lo stomaco dilatato e il vino sul tavolo è più rock di lui! Il classico film che ti fà disamorare del genere musicale più bello del mondo, almeno lo è stato, nei suoi anni d’oro, che non sono e non saranno mai quelli che fanno da sfondo a “Rock of Ages”.
P.S.
Non c’è nemmeno sesso, ma come si fà?! 🙂

Leggi tutto

26 Maggio 2013 in Rock of Ages

Tutta colpa del “Paziente Inglese”. Uscita indenne nel fisico ma agonizzante nello spirito dall’interminabile polpettone di Minghella, mi ero ripromessa che il prossimo film avrebbe grondato disimpegno da ogni fotogramma e, dopo estenuanti ricerche sul mio portatilino ormai fumante ero riuscita a restringere il campo a due alternative: “Xtro”, storia di un’invasione aliena piuttosto weird, e “Tutti a Hollywood con i Muppet” che….beh, si commenta da solo! In ogni caso i miei piani sono andati a farsi benedire quando oggi pomeriggio il mio caro cuginetto ha sfoderato il DiViDi di questa pellicola; dovete sapere che io ho una spiccata passione per il musical e una venerazione per il rock’n’roll in tutte (o quasi) le sue forme e declinazioni, perciò non potevo che incitarlo a ficcare nel lettore il dischetto e raggiungermi sul divano per un’immersione di un’oretta e mezza nella Los Angeles dei tempi d’oro: risultato? Abbiamo passato praticamente tutto il film a giocare a “Indovina per primo la canzone, il gruppo e l’anno” (con anche un breve salto su Wikibibbia per convincerlo che ‘We’re Not Gonna Take It’ è un pezzo degli Who) e a cercare falle nella ricostruzione storica del periodo (‘More than words’ è del 1991, lo sanno pure i muri!), tanto la trama, lo svolgimento e il finale del film erano palesi già dal primo quarto d’ora! Un vero peccato, perché il potenziale per un piccolo cult c’era tutto, ma la sceneggiatura è davvero debolissima e gli attori protagonisti sono imbarazzantemente anonimi rispetto a tutti i comprimari: tra qualche anno, ripensando a questo film ricorderete la stralunata faccia da schiaffi di Russel Brand oppure il plasticoso Mini-me di Christina Aguilera venuta a cercare il suo posto fra le stelle? Insomma, bastava un piccolo sforzo nei casting e un piccolo rischio da parte della produzione, e poteva venirne fuori qualcosa di molto buono: invece c’hanno infilato una uscita da “Ballando con le stelle” e un tizio che fa soap opera in Messico e il risultato è appena sufficiente. Nota finale. Le restrizioni imposte dalla sempre più rompiballe censura made in USA hanno dato il colpo di grazia, velando tutta la pellicola di uno spesso strato di irrealtà e trasformando il Bourbon nel club di rockettari anni ’80 più perbenista della storia del cinema: nessuno fuma sigarette, nessuno consuma droghe, nessuno che vomita in un angolo, tutti che parlano in un linguaggio ‘parolaccia-free’ che perfino mio nonno approverebbe; andiamo, la rockstar interpretata maledettamente bene da Tom Cruise si trascina strafatta e sconvolta per tutto (e dico tutto) il film, e la sostanza più pericolosa che ingerisce è una goccia di whiskey da una bottiglia ormai vuota: ma a chi vogliono darla a bere? Allora vi chiederete, perché una sufficienza? Hai dato 5 a “Barry Lindon”, perché questo film non dovrebbe meritare un posto nel muro adorno di W.C.? Ma perché un posto come il Bourbon si avvicina di molto alla mia personale concezione del paradiso (certo, io probabilmente sarei l’unica con la sigaretta in bocca e ci sarebbe Fassbender seminudo e super-ingrifato dietro il bancone, ma ci siamo quasi) e soprattutto perchè la colonna sonora è EPICA, non conosco altre parole per dirlo se non quelle del caro, vecchio, baffuto Mr. Seger:

Just take those old records off the shelf
I’ll sit and listen to them by myself
Today’s music ain’t got the same soul
I like that old time rock and roll
Don’t try to take me to a Disco
You’ll never even get me out on the floor
In 10 minutes I’ll be late for the door
I like that old time rock and roll
Still like that old time rock and roll
The kind of music just soothes the soul
I reminisce about the days of old
With that old time rock and roll!

PS: non scuotete la testa, un giorno mi deciderò a crescere ma quel giorno, decisamente, non è oggi! 😉

Leggi tutto

Rock & Roll / 24 Aprile 2013 in Rock of Ages

Musical, genere che amo. Quelli che amo di più? Quelli che altro non sono che un pretesto per ascoltare ottima musica. Ho amato alla follia Mamma mia, sono impazzito per Grease, ho fatto fuoco e fiamme per Will you Rock you e mi sono commosso per Rent. Ebbene, questo qua non sfigura anzi, un racconto leggero del mondo del Rock che mi ha portato alla mente film anni 80 sul genere. I Kiss, gli Iron, i Van Hallen… e poi diciamocelo, il personaggio di Stacee Jaxx sembra scritto apposta per Tom Cruise: cosa serve di altro per renderlo una prova ben riuscita di musical rock?
Allora su i bicchieri e vai col Rock & Roll!!

Leggi tutto