1995

Rob Roy

/ 19956.450 voti
Rob Roy
Rob Roy

Scozia, inizio del XVIII sec. Robert Roy McGregor si schiera a favore dei suoi compaesani per rispondere con la forza e l'astuzia ai soprusi di un violento nobile locale che l'ha umiliato.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Rob Roy
Attori principali: Liam Neeson, Jessica Lange, John Hurt, Tim Roth, Eric Stoltz, Brian Cox, Jason Flemyng, Andrew Keir, Shirley Henderson, Brian McCardie, Gilbert Martin, Vicki Masson, Gilly Gilchrist, Ewan Stewart, David Hayman, David Brooks Palmer, Myra McFadyen, John Murtagh, Karen Matheson, Bill Gardiner, Brian McArthur, Valentine Nwanze, Richard Bonehill, Allan Sutherland
Regia: Michael Caton-Jones
Sceneggiatura/Autore: Alan Sharp
Colonna sonora: Carter Burwell
Fotografia: Karl Walter Lindenlaub
Costumi: Sandy Powell
Produttore: Michael Caton-Jones, Richard Jackson, Peter Broughan
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico
Durata: 139 minuti

Doppiaggio-storpiaggio / 28 Marzo 2013 in Rob Roy

Un ottimo cast per un film mediocre. Parte anche bene ma poi si perde e rivela molte scene "ingenue" a voler esser buoni. Ciliegina sulla torta il doppiaggio di Jessica Lange e di Brian McCardie, che fa veramente pena. A Rob Roy mancava solo di ripetere la frase "winter is coming" e poi c'eravamo in pieno.

Leeeeeeeeeeeeeeeento! / 4 Settembre 2012 in Rob Roy

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Prendete Braveheart, togliete un po' di roba buona. Prendete Il Gladiatore, togliete un altro po' di roba buona.
Ed ecco che avrete Rob Roy, filmetto dignitoso ma esasperatamente lento e spesso privo di ritmo.
Se da un lato è tangibile la voglia di vendetta, qui si parla sempre e solo di onore, che alla lunga crea solo danni al protagonista.
Alla fine... continua a leggere » Rob Roy ha due amici in meno, tutti gli animali sterminati, l'inimicizia del conte delle sue terre, una casa isolata da tutti e tutto, ma sembra trionfante. Boh.

Sfida a colpi d’onore / 24 Luglio 2012 in Rob Roy

Mi è fortunatamente capitato "sotto visione" grazie a rai movie, in genere ho poca fiducia in quel canale ma ogni tanto sforna qualche chicca.
Una sfida a colpi d'onore , l'ho definita perchè è per questo che si scrivono le gesta di Robert.
Paesaggi mozzafiato, inutile a dirsi, il film è stato interamente registrato in Scozia e quello che potrà... continua a leggere » colpire l'orecchio di chiunque sono proprio le musiche, incantevoli.
Queste ultime sono un pò il punto di forza del film perchè anche in scene di forte tensione vanno a spezzare l'atmosfera, creando un contrasto tra musica allegra e atmosfera torva.
Altro particolare che arricchisce il film è il modo spensierato, bello ed estremamente dolce di raffigurare un amore senza vincoli.
Amore capace di superare gravi difficoltà e momenti di completa solitudine.
La nota negativa è che, ahimè, il finale risulta scontato.
Chiunque, nonostante la capacità di generare dubbi non indifferenti, riesce ad immaginare quello che sarà poi il finale. (Per questo basta solo dare un'occhiata alla locandina).
E' da vedere e se ne ho modo vorrei trovare più informazioni sulla vera storia in forma scritta, mi incuriosiscono molto queste "leggende".

Tim Roth val bene un Neeson / 20 Febbraio 2011 in Rob Roy

Poche parole. Il solito tripudio per un attore troppo spesso dimenticato, forse perchè non alto e bello come gli stilemi di Hollywood vorrebbero. Il cattivo nei film si fa così, alla faccia di un Neeson troppo mieloso e contratto che forse pensava già al successo che Braveheart avrebbe fatto qualche mese dopo ... Sei al film, otto al grande Tim.