Recensione su Rabbit Hole

/ 20106.698 voti

Dolore e sconforto / 8 Marzo 2012 in Rabbit Hole

Questi sono gli unici aspetti dopo la perdita di un figlio, ancor di più se giovane. Il dolore che si prova credo sia indescrivibile, potenzialmente può farti impazzire. E in questo film si assapora la drammaticità e il modo di reazione diverso dei due genitori. Dopo 8 mesi dall’incidente reagiscono in maniera opposta portandoli alla deriva.
Un dramma magari non nuovo nel cinema ma comunque ottimamente recitato e anche i silenzi, la lentezza del tutto, i loro sguardi ti fanno entrare nel dramma ma senza mai banalizzarlo e comunque capirlo veramente.
Tremendo ma emozionante.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext