Recensione su Quiz Show

/ 19946.951 voti

Capolavoro di Redford / 20 Ottobre 2016 in Quiz Show

Robert Redford racconta una storia vera legata ad uno scandalo sui quiz televisivi avvenuto nel 1958 in America. Nell show della NBC “21”, Herb Stempel (John Turturro) è il campione indiscusso, ma i vertici decidono di eliminarlo perché non porta buoni indici di ascolto. Così, con false promesse, lo inducono a sbagliare deliberatamente una domanda facilissima. Al tempo stesso, hanno già trovato il suo sostituto: Charles Van Doren (Ralph Fiennes), professore estremamente più carismatico dell’altro, altrettanto preparato, che, però, davanti ad una promessa di denaro pazzesca, cede all’imbroglio propostogli dal network, ovvero di conoscere le domande e le risposte in anticipo. Intanto Stempel non ci sta, denuncia la cosa al Gran Giurì e, solo dopo un po’ di tempo, la cosa viene notata da un ispettore del congresso, Dick Goodwin (Rob Morrow) che incomincerà ad indagare sulla situazione. Ma la cosa si rivelerà più difficile del previsto, e, alla fine, saranno gli “umili” a rimetterci. Un film decisamente ben fatto, coinvolgente perché tratto da una storia vera ed estremamente amaro, soprattutto nel finale. Si parla sì dell’influenza di network e sponsor, ma viene messa sotto i riflettori anche la coscienza umana, il peso di dover sopportare o subire un’ingiustizia fatta o, appunto subita. Davvero un grandissimo film, Robert Redford non ha deluso. Al botteghino fu un insuccesso, ma sinceramente non capisco perché. Da vedere assolutamente. Curiosità: C’è un cameo di un certo Martin Scorsese…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext