Recensione su Pulp Fiction

/ 19948.61535 voti

Un’apologia / 9 Febbraio 2016 in Pulp Fiction

Premessa: non so come era il cinema prima di Pulp Fiction e non ho idea di come Pulp Fiction abbia influenzato il cinema moderno.

Pulp Fiction è uno di quei film che vedi citati a man bassa in ogni produzione dagli anni novanta in poi.E’ praticamente impossibile guardarlo senza conoscerlo almeno in parte, anche il nostro presidente della Repubblica ha citato Mr. Wolfe.
Insomma Pulp Fiction è un emblematico cult.
Ma sinceramente un film che diventa cult non sempre è necessariamente bello. Molti film cult che ho visto si sono rivelati deludenti. Non è certo il caso di Pulp Fiction. Però posso capire che desti delusione. Anche io la prima volta che l’ho visto ho pensato che non fosse “abbastanza”.
Tuttora mi lascia la stessa sensazione di qualcosa che ho già visto. Non perché non sia originale, anzi, è uno dei film più originali mai girati. Però allo stesso tempo l’ho già visto, in citazioni rifilate praticamente ovunque. Anche in questo stesso sito, le citazioni sono più di quaranta mentre le recensioni sono poco più di venti. Inizialmente pensavo che il cult fosse andato al di là della bellezza oggettiva del film.
Pulp Fiction mi è piaciuto a scoppio ritardato, molto tempo dopo che l’ho visto. All’inizio lo criticavo proprio per questo. E per il fatto che non sono neanche un’amante del genere pulp. Ma sinceramente non basta come scusa dire che questo film è un capolavoro solo per gli amanti del genere. Un capolavoro è un capolavoro oggettivamente, indipendentemente dal genere ( ad esempio Psyco è un capolavoro oggettivo, non solo del genere Horror). La sceneggiatura di Pulp Fiction è sensazionale, gli attori forniscono tutti delle ottime performance e il montaggio degli episodi è travolgente.
Comunque non darò un voto a Pulp Fiction, per me è inclassificabile. Non è uno dei film della mia vita che riguarderei centinaia di volte, e non ha un “valore affettivo” per me. Però credo di comprendere chi di primo acchito non né sia colpito. E non capisco la necessità di commentare così tanto aspramente la recensione antecedente alla mia, non ha apprezzato il film? Peggio per lui.

2 commenti

  1. michidark / 9 Febbraio 2016

    Potevi anche dire che ti ha fatto schifo, ci sta. Di certo iniziare una recensione dando a tutti dei pecoroni, significa che un po’ te le stai andando a cercare.

  2. Alicia / 9 Febbraio 2016

    Molti dei miei film preferiti vengono continuamente sia elogiati che criticati. Ma a molte delle critiche non risponde mai nessuno come per Pulp Fiction.
    Hai ragione tu sul fatto che se un film non ti piace non hai comunque il diritto insultare e criticare chi la pensa diversamente.
    Però per gli insulti a Pulp Fiction si sollevano molte più risposte di qualsiasi altro film. Insomma non esiste solo Pulp fiction come capolavoro. Non è intoccabile. Ripeto credo che insultare quelli che lo hanno elogiato non sia la giusta soluzione, mantiene nella recensione un tono provocatorio. Se @andrearicheri voleva criticare il film poteva farlo in una maniera molto meno aggressiva.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext