?>Recensione | Pulp Fiction | Senza titolo

Recensione su Pulp Fiction

/ 19948.61501 voti

28 febbraio 2011

Ci sarebbero un milione di cose da dire su questo film, sull’influenza che ha avuto nel cinema degli anni 90 e su come l’abbia cambiato, sulle tante citazioni contenute che rendono omaggio ai vecchi film amati da Tarantino e ai legami con gli altri suoi film, precendenti e antecedenti a Pulp fiction che solo uno spettatore molto attento potrebbe cogliere. Insomma il film è ricchissimo di contenuti, è originale nei dialoghi è accattivante e divertente, pur mantenendo un tono piuttosto violento e scurrile, ma fa parte questo anche del genere di film ,e diciamoci la verità, rende un pò il tutto più verosimile alla realtà.
Molte scene di questo film, per chi ancora non l’avesse visto, saranno note allo spettatore per essere state riproposte in altri film (comici e non) o in trasmissioni televisive, dalla scena della gara di ballo con Travolta e la Thurman all’intrusione dei due gangster nell’appartamento degli ultimi malcapitati di turno, che avranno a che fare con un bel discorsetto preso dalla Bibbia (nella realtà questo passo non esiste nella Bibbia) prima di tirare le cuoia.
Ho adorato questo film da subito ed è stato proprio lui a farmi amare il cinema, quindi per me resta uno dei più bei film nella storia del cinema mondiale e merita di sicuro tutto il successo che ha poi effettivamente avuto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext