Recensione su Psycho

/ 19985.5112 voti

Perchè? / 1 Marzo 2017 in Psycho

Atipico remake/omaggio estremamente fedele all’originale. Seguendo minuziosamente le stesse inquadrature e gli stessi tagli di montaggio hitchcockiani, così come i dialoghi e l’intera trama (con qualche piccola concessione in alcune scene decisamente più esplicite e nella scelta del colore invece che del bianco e nero), Van Sant mette in scena una copia carbone del film originale di cui non si capisce bene il senso o l’utilità.
Oltretutto se l’aspetto formale è ricalcato sul film di Hitchcock, dove la pellicola cede decisamente il passo è nell’interpretazione del protagonista. Impossibile separare la figura di Norman da Anthony Perkins e l’attore Vince Vaughn non regge il confronto, non avendone né l’intenso fascino, né il physique du rôle.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext