Recensione su Pretty Persuasion

/ 20055.218 voti

27 Maggio 2012

Sembra un teen movie, ma si rivela un dramma sociologico e, inghippi economici a parte, mi ha ricordato Sex Crimes con Matt Dillon: l’ansia di piacere, di essere apprezzata, amata e considerata spinge una ragazzina dotatissima ad imbastire una trama psicologicamente perversa ai danni di amiche, parenti e corpo docenti del suo liceo.

La resa del film, però, è frammentaria e non basta la bella prova di Evan Rachel Wood, una Lolita davvero diabolica, a tenere incollato tutto.

Il finale è cupissimo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext