Recensione su Ritratto della giovane in fiamme

/ 20197.773 voti

Film femminile / 9 Luglio 2020 in Ritratto della giovane in fiamme

Bel dramma romantico.
Una donna, dopo un viaggio in barca, arriva in una casa dove viene accolta da una domestica; si scoprirà che è una pittrice, Marianne (Noemie Merlant), ed è lì per fare il ritratto di una giovane, Heloise (Adele Haenel) data in sposa a un uomo di Milano (il quadro è per il futuro sposo).
Però la giovane rifiuta il matrimonio e quindi di farsi ritrarre; la pittrice dovrà accompagnare la giovane in camminate giornaliere per cercare di dipingerla a memoria.
Film interessante con un cast tutto femminile (a parte qualche personaggio secondario); con una donna costretta a un matrimonio
combinato come era d’uso un tempo. Inoltre c’è anche una tragedia familiare che però è quasi in secondo piano; infatti la pellicola
si concentra sul rapporto tra le due donne che cresce fino a diventare un’intensa storia d’amore.
Nel cast da citare Valeria Golino nei panni della madre della giovane.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext