Recensione su Pompei

/ 20145.2152 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 5 Luglio 2016 in Pompei

Discreto film d’azione, un mix tra peplum (per l’ambientazione romana) e il catastrofico con lotta tra gladiatori.
Inizio in Britannia dove un bambino di nome Milo (Kit Harrington, da adulto) è l’unico sopravvissuto dello sterminio compiuto dai Romani guidati da Corvo (Kiefer Sutherland) ai danni di una tribù di celti.
Trovato da alcuni mercanti di schiavi, viene “arruolato” come gladiatore e portato a Pompei dove si fa strada nelle arene col soprannome di Celta.
Vari ingrediente compongono questo film:
1) la storia romantica stile Romeo e Giulietta tra Milo, schiavo, e la nobile Cassia (Emily Browning) figlia di un mercante, Severo (Jared Harris) sposato ad Aurelia (Carrie-Anne Moss);
2) la schiavitù e la loro ribellione stile il Gladiatore, belle le scene di combattimento nell’arena;
3) il genere catastrofico, visto che il film è ambientato a Pompei nel 79 d.c. quando il Vesuvio eruttò distruggendo la cittadina (spero di non aver svelato nulla, visto che ho solo reso nota la Storia).
Buon cast anche se in alcune scene la recitazione non è proprio brillante; tra gli attori cito Kiefer Sutherland nella parte dell’antipatico (al limite della sopportazione) Corvo; cito anche la bella Jessica Lucas nei panni dell’amica/serva di Cassia.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext