Recensione su Platoon

/ 19867.6286 voti

Da vedere / 4 Novembre 2013 in Platoon

1986 Oliver Stone dirige un film che insieme a Apocalipse Now e Full Metal Jacket ( e io aggiungerei Il Cacciatore) rappresenta meglio la guerra del Vietnam e le relative situazioni nate purtroppo, per merito di questa guerra, durante e in seguito negli anni. La storia è concentrata su un gruppo di soldati facenti parte di una compagnia con a capo due sergenti e un tenente che in mezzo alla guerra e agli orrori che con essa arrivano, sono totalmente l’opposto in fatto di personalità. Il protagonista Chris ( Charlie Sheen) è quindi subito buttato in mezzo alla realtà di questa guerra, da una parte il Sergente Elias rappresenta per lui il bene dall’altra Barnes il male. E in una guerra piena di morti ingiusti, cosa può vincere se non il male? Il film mi è piaciuto, alcune parti sono tendenzialmente fatte apposta per smuovere il pubblico, alcuni dialoghi sono montati ad arte per rappresentare lo stereotipo di soldato, altri dialoghi invece hanno qualcosa di più profondo. Il film ha vinto 4 oscar, miglior film, miglior regia, miglior montaggio e miglior suono. Credo che il merito ci sia, non so però fino a che punto, il film rimane un clut senza se e senza ma, mi chiedo solo quanto sarebbe stato migliore con alcuni accorgimenti ( anche dello stesso Stone alla regia. Alcune inquadrature non mi sono piaciute per niente) e quanto potrebbe potenzialmente ancora dare tanto anche a distanza di così tanti anni. Comunque è un film che va visto, il cast è fenomenale non vi elenco nemmeno la quantità di attori incredibili che ha preso parte a questa pellicola, e infine la storia che racconta non va mai dimenticata. Ma questo vale per tutte le guerre. 9/10 e da cineteca.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext