?>Recensione | Piano 17 | Super Manetti Bros

Recensione su Piano 17

7.017 voti

Super Manetti Bros / 7 gennaio 2013 in Piano 17

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ve la ricordate “La grande Onda”, canzone del “Piotta” ? Bhè sicuramente si, il fatto è che vi siete scordati chi ha girato la videoclip, fatto da Dio, una sorta di poliziesco anni 70 catapultato nel 2000.
Erano i Manetti Bros.
Ora direte: “E sti cazzi, ncei metti ?”. Bhè ci starebbe tutto, il fatto è che i Manetti bros. hanno diretto una serie di pellicole non troppo celebri, una di questè è Piano 17. Pur essendo semi-sconosciuto ai più, è un film valevole, un buon thriller girato interamente nella Capitale con protagonisti i membri della Batteria dei fratelli Mancini (in questo caso per batteria si intende un gruppo di individui dediti al crimine). La caratteristica del fil, tranquillissimo, leggero ma con ottimi colpi di scena è di essere una buona crime story che ruota attorno a rapine, crimini e sparatorie.. Ma non solo poiché a questa si legano lutti, vicende ironiche e un compito piuttosto arduo ovvero quello di portare una bomba al 17° piano di un palazzo. Lo dovrà fare Marco, l’incarico verrà momentaneamente sospeso per il fatto che si ritroverà bloccato in ascensore con due impiegati.

Ve l’ho detto che mentre si ritrova in ascensore, la bomba è già bella che attivata da un pezzo?
DonMax

Lascia un commento

jfb_p_buttontext