1989

Pet Sematary - Cimitero vivente

/ 19896.292 voti
Pet Sematary - Cimitero vivente
Pet Sematary - Cimitero vivente

La famiglia Creed si trasferisce in una casa di campagna e scoprono che nel boschetto sul retro della proprietà c'è un antico cimitero indiano. Una leggenda narra che qualsiasi creatura sepolta qui possa tornare in vita...
Lily_Chan ha scritto questa trama

Titolo Originale: Pet Sematary
Attori principali: Dale MidkiffFred GwynneDenise CrosbyBrad GreenquistMichael LombardMiko Hughes, Blaze Berdahl, Susan Blommaert, Mara Clark, Kavi Raz, Mary Louise Wilson, Andrew Hubatsek, Liz Davies, Kara Dalke, Stephen King, Chuck Courtney
Regia: Mary Lambert
Sceneggiatura/Autore: Stephen King
Colonna sonora: Elliot Goldenthal
Fotografia: Peter Stein
Produttore: Richard P. Rubinstein, Tim Zinnemann
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Horror, Thriller
Durata: 103 minuti

Terrificante per gli anni 90! / 30 Maggio 2019 in Pet Sematary - Cimitero vivente

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

… eppure oggi perde un pó il suo fascino!
Peccato, perchè all’epoca Cage, il figlio più piccolo dei Creed, oppure il Pascow che conosce Louis il primo giorno di lavoro, o ancora Zelda e la sua storia con sua sorella Rachel (chi li ricorda sa dell’ansia di cui parlo!) erano i 3 punti forse più sconvolgenti di questa pellicola, saggiamente tratta dal libro di King.
Do un 7 per quanto mi è piaciuto e terrificato… anche se ad oggi ci sorrido!

Leggi tutto

La non accettazione della morte. / 22 Aprile 2018 in Pet Sematary - Cimitero vivente

La non accettazione della morte di una persona che si ama e il disperato tentativo di riportarla in vita, sono i temi di questo film horror che vidi da pre-adolescente e che mi inquieto’ molto.
Tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King (che a differenza di molti a me non è piaciuto) è un horror dalle atmosfere lugubri e dal finale cupo e molto triste.
Non esiste un cattivo ma soltanto l’amore che non riesce ad arrendersi davanti alla morte, l’incapacità di accettare il destino e di voler andare contro la natura con risultati terrificanti.
Spaventa ma soprattutto lascia tanto amaro in bocca.

P.s. Stephen King appare in un cameo nella parte di un prete.

Leggi tutto

Pet Sematary – Cimitero vivente / 16 Giugno 2017 in Pet Sematary - Cimitero vivente

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il meraviglioso libro di Stephen King da cui è tratto questo film meritava sicuramente un trattamento migliore. Nella seconda parte questo Cimitero Vivente si perde in effettacci da horror di serie z, attori di basso livello, ridicolo involontario. Peccato perchè il materiale di partenza era eccezionale ma il film di Mary Lambert riesce solamente a sfiorare la profondità del romanzo, che era un disperato racconto sulla morte e sull’incapacità di elaborare un lutto spaventoso come può essere la perdita di un figlio. In tempi come questi, di remake selvaggi spesso inutili, sarebbe davvero gradito un rifacimento.

Leggi tutto

Fae un remake vi supplico. / 16 Novembre 2013 in Pet Sematary - Cimitero vivente

Ho finito da poco di leggere il libro e mi chiedo da subito, quale piccolo amante del cinema quale sono, se ci fosse un film che con giustizia avesse portato sul grande schermo questo capolavoro di Stephen King. Personalmente ho davvero amato il libro, mi sono sentito come Lou Creed, innamorato follemente di sua moglie e dei suoi bambini, tanto da commettere tutte le scelte sbagliate che si possono commettere quando una persona ama. Il dolore e la morte accompagnano questa storia devastante che usa il sovrannaturale, l’oscuro, come mezzo per spiegare perché a volte è giusto lasciare andare qualcuno. Purtroppo dopo aver visto il film non ho sentito lo stesso sentimento, bellissimo e intenso, che ho provato quando ho finito il libro. Il film è del 1989, sarebbe già stupendo se facessero un adattamento ai nostri giorni, sarebbe meraviglioso. Non è un brutto film ma viene tutto troppo fatto in fretta, non dura nemmeno due ore e niente viene spiegato come nel libro, il rapporto tra Lou e la sua famiglia è totalmente marginale e persino Winston Churchill per gli amici Church, il gatto di casa protagonista dell’inizio di questa fantastica storia non viene minimamente rappresentato come mi aspettassi. Probabilmente il film è buono solo per l’apporto che riesce a dare, come mezzo, per far conoscere il libro ad altri appassionati. E per puro intrattenimento è più che ok. Quindi voto finale di 7 e spero vivamente in un remake fatto con i controcazzi.

Leggi tutto

4 Febbraio 2013 in Pet Sematary - Cimitero vivente

Altro film che mi terrorizzò a morte… Ricordo ancora la scena dell’agguato alle caviglie di chicchessia!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.