2001

Pearl Harbor

/ 20016.6572 voti
Pearl Harbor
Pearl Harbor

Rafe e la bella Evelyn sono fidanzati, ma la coppia viene divisa dallo scoppio della guerra: Rafe è un aviatore e, pur essendo di nazionalità statunitense, parte come volontario per l'esercito inglese. Dopo un'operazione sanguinosa, Rafe viene dato per disperso.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Pearl Harbor
Attori principali: Ben AffleckJosh HartnettKate BeckinsaleCuba Gooding Jr.Jon VoightAlec Baldwin, Tom Sizemore, William Lee Scott, Greg Zola, Ewen Bremner, Jaime King, Catherine Kellner, Jennifer Garner, Sara Rue, Michael Shannon, Dan Aykroyd, Colm Feore, Mako Iwamatsu, John Fujioka, Cary-Hiroyuki Tagawa, Jesse James, Reiley McClendon, William Fichtner, Steve Rankin, Brian Haley, Graham Beckel, Viv Weatherall, Angel Sing, Rufus Dorsey, Matthew Davis, David Hornsby, Scott Wilson, Howard Mungo, Randy Oglesby, Ping Wu, Stan Cahill, Tom Everett, Tomas Arana, Beth Grant, Sung Kang, Raphael Sbarge, Marty Belafsky, Yuji Okumoto, Josh Green, Ian Bohen, Michael Milhoan, Peter Firth, Marco Gould, Andrew Bryniarski, Nicholas Downs, Tim Choate, John Diehl, Joseph Patrick Kelly, Ron Harper, Ted McGinley, Madison Mason, Kim Coates, Glenn Morshower, Paul Francis, Scott Wiper, Eric Christian Olsen, Rod Biermann, Noriaki Kamata, Garret Sato, Eiji Inoue, Precious Chong, Jeff Wadlow, Will Gill Jr., Seth Sakai, Curtis Andersen, Blaine Pate, John Pyper-Ferguson, Michael Shamus Wiles, Toru Tanaka Jr., Sean Gunn, Josh Ackerman, Matt Casper, David Kaufman, Lindsey Ginter, Guy Torry, Leland Orser, Peter James Smith, Pat Healy, Thomas Wilson Brown, Chad Morgan, James Saito, Tak Kubota, Robert Jayne, Vic Chao, Fred Koehler, Ben Easter, Cory Tucker, Abe Sylvia, Jason Liggett, Bret Roberts, Sean Faris, Nicholas Farrell, Tony Curran, Daniel Mays, Toshi Toda, Jaymee Ong
Regia: Michael Bay
Sceneggiatura/Autore: Randall Wallace
Colonna sonora: Hans Zimmer
Fotografia: John Schwartzman
Costumi: Mitzi Haralson, Michael Kaplan, Linda Matthews
Produttore: Michael Bay, Jerry Bruckheimer, Kenny Bates, Scott Gardenhour, Bruce Hendricks, K.C. Hodenfield, Jennifer Klein, Chad Oman, Pat Sandston, Mike Stenson, Barry H. Waldman, Randall Wallace
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Guerra, Storia, Romantico
Durata: 183 minuti

Il classico film che i critici non possono non stroncare… / 7 Gennaio 2017 in Pearl Harbor

Se ci mettessimo ad elencare nel dettaglio i difetti di questo film probabilmente ci vorrebbero pagine e pagine.
Tanto vale passarli in rassegna in estrema sintesi:
– l’inaccuratezza storica (l’operazione Doolittle viene gonfiata rispetto alla sua reale portata);
– l’inverosimiglianza di alcune parti della sceneggiatura (soprattutto quella finale, immediatamente successiva all’atterraggio di fortuna dei B-25 in Cina);
– l’eccessivo filo-americanismo (basti pensare alla frase rivolta dall’ufficiale inglese a Rafe);
– attori scelti più per il loro aspetto fisico che per le doti recitative (anche se onestamente non se la cavano male);
– la presenza di più operatori agli effetti speciali che comparse, qualcosa di impensabile fino a qualche decennio fa;
– il fatto di essere un film fortemente commerciale, che ripercorre le gesta di almeno tre pellicole precedenti di grande successo (Top Gun, Salvate il soldato Ryan e Titanic).
Ecco serviti argomenti più che sufficienti per una stroncatura del film da parte dei critici. Gli stessi difetti che si perdonano puntualmente ai film d’autore, ma che permettono in questo caso di trovare più di qualche punto d’appoggio per affossare l’ennesimo blockbuster che attenta alla purezza della Settima arte.
Volendo tuttavia accantonare per un momento l’ipocrita integrità del cinefilo incorruttibile, a favore di un po’ di onestà intellettuale di cui in pochi hanno il coraggio di armarsi, non si può non ammettere che i pur molti difetti della pellicola alla fine sfumano e passano in secondo piano in quel che è a tutti gli effetti un film emozionante e intenso, carico di pathos.
Inutile parlare dell’efficacia delle scene di guerra e in particolare di quelle dell’attacco a Pearl Harbor. Quello glielo riconoscono pure i detrattori, a parte coloro che demonizzano l’effetto speciale in nome di una non meglio identificata affinità elettiva nei confronti del cinema d’antan. Sta di fatto che quello che ci mostra Michael Bay, un esperto in materia, è quanto di più vicino i nostri occhi possano sperimentare riguardo il drammatico attacco a sorpresa che coinvolse gli Stati Uniti nel secondo conflitto mondiale.
Certo, si può obiettare che lo scontro nei cieli alla Top Gun, che segue le prime due ondate di raid giapponesi, è francamente ridondante, forse addirittura nella sua interezza (per non parlare degli “wow” che accompagnano gli abbattimenti di caccia nemici).
Certo, si può muovere qualche riserva riguardo l’eccessiva durata della pellicola (bastava per l’appunto accorciare quella sequenza gigioneggiante e magari anche l’inutile intrufolamento nella war room da parte della Beckinsale).
Nella seconda parte, tuttavia, il film si riprende alla grande e regala un esito emozionante, per quanto prevedibile. In ciò la pellicola rispecchia lo spirito e i temi (su tutti quello del sacrificio) del precedente lavoro di Michael Bay, il kolossal di fantascienza Armageddon, rispetto al quale viene confermato Ben Affleck come protagonista. De Niro è un altra cosa, ovviamente, ma il belloccio californiano (sarà mica colpa sua?) se la cava abbastanza bene in un ruolo ritagliato apposta per lui.

Leggi tutto

P.H. / 26 Ottobre 2016 in Pearl Harbor

Sufficienza solo per gli effetti, storia d’amore banale più di una qualunque relazioni delle peggiori soap opera, un’americanata coi fiocchi.
Deludente.

molto bello / 5 Ottobre 2013 in Pearl Harbor

è molto bello questo film ovviamente essendo un film americano include una storia d’amore. Consigliato

Favoloso! La rievocazione di un difficile momento della storia americana. / 28 Settembre 2012 in Pearl Harbor

Fantastico film! Splendida ambientazione, grandiosi effetti speciali e scene di battaglia favolose. Gli attori sono grandissimi, e la storia è affascinante e coinvolgente. Un momento drammatico rivissuto con grande partecipazione fino al tragico finale.

Il male. / 16 Maggio 2012 in Pearl Harbor

Michael Bay è il male. Insieme a pochi altri illustri colleghi (Emmerich per esempio) riesce a ricordarmi in ogni suo film perché detesto il patriottismo americano gonfiato e plastificato. Questo film è l’apoteosi del suo “stile”, una macchina per soldi che spero verrà dimenticata al più presto. Le tre stelline sono solo per gli effetti visivi. Trama? Ahahah, non scherziamo, dai.

Leggi tutto