?>Recensione | Giochi di potere | Non al livello del primo, ma...

Recensione su Giochi di potere

/ 19926.137 voti

Non al livello del primo, ma più che discreto / 5 marzo 2017 in Giochi di potere

Torna in azione il personaggio di Jack Ryan, questa volta però interpretato da Harrison Ford. In questa storia, lui si è dimesso dal suo ruolo di analista alla CIA. Mentre è con la famiglia in vacanza a Londra, sventa un attentato terroristico dell’IRA ai danni della famiglia reale, uccidendo anche alcuni attentatori. Tra questi c’è il fratello di Sean Miller (Sean Bean) che viene anche condannato dalla testimonianza di Ryan. Liberato con la forza dai suoi, vorrà in tutti i modi raggiungere Ryan negli USA e vendicarsi pesantemente contro lui e la sua famiglia, anche a costo di mettere in secondo piano gli intenti del gruppo terroristico, che non sta come detto certo fermo a guardare. Vista la situazione, intanto, Ryan torna a lavorare per la CIA. Un film sicuramente buono, con una storia magari non eccelsa (anche se va detto che Tom Clancy ha dichiarato che il film è molto diverso dal libro) che comunque funziona piuttosto bene grazie soprattutto al nuovo protagonista, all’avversario e al resto del cast, di ottimo livello: ci sono infatti Richard Harris, James Earl Jones e Samuel L. Jackson tra i vari attori. Un film che non riesce ad essere bello come il primo, ma, obiettivamente, era comunque difficile, Caccia ad Ottobre Rosso resta il top della serie. Comunque sia, film ben fatto che piacerà senza dubbio agli amanti del genere, buon debutto per Ford con un ennesimo personaggio, magari non iconico come Han Solo o Indiana Jones, ma comunque importante.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext