?>Recensione | Escobar | Passabile

Recensione su Escobar

/ 20145.647 voti

Passabile / 30 maggio 2017 in Escobar

Debutto come regista per l’italiano Andrea Di Stefano, che va a trattare un personaggio decisamente noto in Colombia e nel mondo: Pablo Escobar. La storia in realtà si focalizza però principalmente sul giovane canadese Nick (Josh Hutcherson), venuto in Colombia col fratello per il surf, che conosce una bella ragazza locale, che si rivelerà essere la nipote proprio di Escobar (Benicio Del Toro). Ovviamente essere parente ed entrare nella famiglia Escobar ha un prezzo, delle difficoltà, soprattutto quando l’impero del narcotrafficante viene messo alle strette. Come si sarà capito dalla descrizione, il film quindi non affronta in modo diretto la persona di Escobar, ma ci gira intorno, proponendo piuttosto una storia d’amore tormentata e violenza. E’ un po’ un peccato perché mi aspettavo più spazio appunto al protagonista del titolo, però almeno la storia proposta non è da buttare. Ottima la prestazione come sempre di Del Toro, molto acerbo per me ancora Hutcherson. Si nota anche la presenza di Carlos Bardem, fratello del più noto Javier. Un film guardabile, lontano dall’essere indimenticabile, ma comunque interessante alla fin fine.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext