Recensione su Panorama du Grand Canal vu d'un bateau

/ 18968.52 voti

La prima carrellata della storia del cinema / 30 settembre 2015 in Panorama du Grand Canal vu d'un bateau

L’idea della prima carrellata della storia del cinema fu partorita in Italia da Alexandre Promio, in particolare a Venezia, sul Canal Grande.
Promio era uno degli operatori inviati in giro per il mondo dai Lumière, che arrivarono ben presto a delegare le attività dirette di ripresa.
La necessità di sfruttare economicamente nel più breve tempo possibile la novità del loro brevetto, portò infatti i due fratelli di Lione ad una corsa contro il tempo per sfornare una quantità enorme di brevi filmati da dare in pasto al sempre più esigente pubblico francese ed internazionale.
Un pubblico a cui le immagini documentaristiche dei primi corti cominciavano già a non bastare. Si rendeva pertanto necessario fornire nuovi soggetti, più o meno esotici, che rappresentassero località che i francesi dell’epoca difficilmente avrebbero potuto vedere di persona.
Tali furono le premesse di quella che fu una vera e propria deriva “geografica” del cinema dei Lumière.
In visita nella città veneta, Promio ebbe per primo l’idea di rappresentare non più soggetti mobili dinnanzi ad una macchina da presa ferma, bensì l’esatto contrario: l’immobilità dei palazzi che si affacciano sul Canal Grande ripresi da un battello o da una gondola (Promio girò diversi filmati in laguna).
Grazie all’opera di questo pioniere francese, di origine italiana, era stato creato uno dei più suggestivi tasselli della grammatica cinematografica.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext