Recensione su Suda e cresci

/ 20135.689 voti

14 ottobre 2014

Pensavo fosse più un film d’azione senza troppe morali, invece si ispira a una storia vera eccedendo con qualche inserto quasi Trash.
L’ambizioso Daniel Lugo (Mark Wahlberg) gestisce una palestra; quando conosce un suo ricco cliente Victor Kershaw (Tony Shalhoub, me lo ricordo truccato in Men in Black), inizia a congegnare un piano criminale per impossessarsi dei suoi soldi.
Trascina così nel piano (anche per le disgrazie dei due coinvolti), l’allenatore che abusa di steroidi Doorbal (Anthony Mackie) e l’ex detenuto, neo assunto in palestra, Doyle (Dwayne “The rock” Johnson).
Per momenti trash intendo l’incontro di Doorbal con l’infermiera Rebel Wilson (“Le amiche della sposa”) per risolvere il suo problema dell’impotenza e il sequestro di Victor con i giocattoli sessuali trovati nel magazzino usati come armi contro Victor. La stupidità dei tre non contribuisce molto alla riuscita dei loro piani criminali.
Nel resto del cast da citare Ed Harris (l’ex poliziotto, ora detective privato assunto da Kershaw, Ken Jeong (la serie di Una notte da leoni, qua è un guru asiatico per fortuna dallo spazio limitato) e Peter Stormare (il dottore).

1 commento

  1. paolodelventosoest / 15 ottobre 2014

    Certo che oh, la traduzione italiana del titolo è veramente trash…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext