Recensione su Operazione Valchiria

/ 20087.0277 voti

HITLER: IMPOSSIBLE / 20 giugno 2017 in Operazione Valchiria

Brian Synger e Tom Cruise uniscono le forze per dare vita ad un prequel di stampo storico di Mission:Impossible. L’operazione non riesce (in tutti i sensi) ma incassa comunque un bel gruzzolo generando persino un sequel (possibile?).

Negli ultimi anni Cruise ha sviluppato decisamente troppo potere deliberativo nelle produzioni che lo vedono coinvolto e per qualche motivo tutti i suoi film recenti tendono ad assomigliarsi. Klaus von Stauffenberg viene rappresentato come un Ethan Hunt degli anni ’40…sminuente svilire una figura del genere.

La resistenza tedesca non viene praticamente sviluppata. La sceneggiatura tratta molto sommariamente le motivazioni che portano al tradimento da parte degli alti papaveri.
Non c’è spazio per lo sviluppo umano di nessuno…nemmeno quello del protagonista. Nessuno tentenna, nessuno è terrorizzato la notte…tengono tutti la barra dritta senza tremolii.

La stragrande maggioranza degli attori sono britannici con il thè delle cinque stampato in faccia e non riuscivo a sentirli teTEschi di germania autentici nemmeno per un attimo. Cruise fa Cruise.

Insufficiente per me e poco attraente.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext