?>Recensione | Operazione Valchiria | Senza titolo

Recensione su Operazione Valchiria

/ 20087.0277 voti

13 maggio 2011

Bellissimo film storico che sottolinea come in Germania, durante la Seconda Guerra mondiale, non tutti erano d’accordo con la politica di Hitler e con quello che stava succedendo.
Questo film sottolinea il coraggio di questi uomini, di mettere tutto in discussione x cercare di salvare il futuro della propria Nazione.
Ma in Germania non c’erano solo queste due categorie di persone, ovvero quelli convinti del progetto di Hitler e quelli che cercavano di opporsi: c’era anche una “terza” categoria. Quelli che erano indecisi su che posizione prendere, timorosi di dover perdere tutto oppure paurosi delle conseguenze se si fossere schierati contro Hitler. Nel film c’è un esempio lampante di questa categoria.
Il film è intenso e appassionante nonostante si sappia fin dall’inizio come andrà a finire (tranquilli non sto svelando nulla, è storia); i preparativi e l’esecuzione con la suspence seguita all’attentato.
Tom Cruise è ottimo nel ruolo del colonnello Von Stauffenberg che, a costo di mettere a rischio la propria famiglia, cerca a tutti i costi di fermare Hitler (ma non solo).
Bravissimi anche i comprimari: Terence Stamp, Kenneth Branagh, Tom Wilkinson e Carice Van Houten (già vista in un altro film di nazisti, Black Book di Verhoeven).
Bryan Singer si confronta col Nazismo dopo averlo già affrontato in X-Men (Magneto e i campi di concentramento) e ne L’allievo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext